Il Giornale di Montesilvano

Per L'Abruzzo, affacciato sul mondo ...

Banner

Villaggio neolitico di Ripoli: ""unicum nel panorama neolitico italiano".

Dr. Pessina esprime il proposito della Sovrintendenza beni archeologici d'Abruzzo, Una Mostra sul villaggio neolitico di Ripoli

 

CORROPOLI (TE), 31 ottobre ’11 – «Il nostro obiettivo è quello di realizzare una prima mostra, sui reperti rinvenuti nel sito di Ripoli, per l’Aprile 2012.» Questo è l’intento, ovvero l’auspicio, manifestato dal dott. Andrea Pessina, Soprintendente per i Beni Archeologici dell’Abruzzo, riguardo la ripresa, dopo oltre 40 anni, degli scavi effettuati nel Villaggio Neolitico di Ripoli, da cui sono emersi diversi elementi di pregevolissimo rilievo storico riconducili agli abitanti di questo importantissimo sito archeologico.

Durante la conferenza stampa, tenutasi presso il Museo di Ripoli, il Dott. Pessina, nel rendicontare l’attività di ricerca realizzata per oltre un mese nel corso dell’ultima estate, si è detto davvero entusiasta per i risultati ottenuti, ricordando, tuttavia, il ruolo del dottor Concezio Rosa che, nel 1867, rilevò per la prima volta, al Congresso Internazionale di Antropologia Preistorica di Bologna, la “Cultura di Ripoli.

«Nel momento in cui sono stati riavviati gli scavi nel sito di Ripoli – ha dichiarato il dott. Pessina, laureatosi peraltro proprio sulla “cultura ripoliana” – abbiamo pensato, insieme al collega Vittorio Cavani, di realizzare un lavoro che riguardasse la figura del dott. Concezio Rosa a cui va riconosciuto il merito di aver posto all’attenzione del mondo della ricerca archeologica nazionale ed internazionale il sito di Ripoli che rappresenta un unicum nel panorama neolitico italiano.»

Le nuove indagini archeologiche condotte dalla Soprintendenza ai Beni Archeologici per l’Abruzzo, assieme a giovani e motivati archeologici provenienti da vari atenei italiani, che si sono articolate in una campagna di prospezioni ed di indagini stratigrafiche e nell’utilizzo di una tecnica di ricerca denominata “magnetometria” sviluppata in collaborazione con l’Università di Chieti, hanno canalizzato la loro attenzione sul fossato di Ripoli largo circa 7 metri e profondo 4 metri e posto su un terrazzo fluviale localizzato alla sinistra del torrente

Vibrata. In esso sono stati rinvenuti ceramiche e materiali decorativi di rara bellezza del Neolitico medio che comprende i periodi che vanno dal 5500 al 5000 A.c. e dal 5000 al 4500 A.c., da cui si denota la grande abilità artigianale e non solo degli abitanti di Ripoli, parte costitutiva di una “società gerarchizzata” ed in grado, nel contempo, di modificare in modo straordinario l’ambiente in cui essi vivevano.

Nel corso delle ricerche sono emersi, altresì, strutture neolitiche riconducibili ad unità monofamiliari, nonché silos utilizzati per la conservazione di derrate alimentari, macine e vasi interi, resti di fauna (animali cacciati o addirittura allevati), frammenti di una statuetta, senza volto, con generica connotazione sessuale, sino ad arrivare al rinvenimento di una paleo superficie riferibile alla fase antica del Mesolitico (7000/8000 A.c.). Inoltre, le ispezioni poste in essere sull’area interessata hanno aperto il campo verso nuovi approfondimenti nell’ambito dell’agricoltura che si praticava in questo specifico sito allo scopo di capire, nei dettagli, che tipo di coltivazione veniva realizzata.


Considerato il ricco campionario di reperti emersi dagli scavi, che dovrebbero riavviarsi nel mese di Novembre, il dott. Pessina, insieme alla fattiva collaborazione dell’Italico Onlus e dell’amministrazione comunale di Corropoli guardano con estremo interesse verso quest’area di inestimabile valore storico-culturale affinchè ci sia non solo una futura musualizzazione di carattere permanente che faccia da attrattore turistico, ma, altresì, una valorizzazione complessiva dell’area che faccia da forte catalizzatore per attività didattiche e di ricerca per le future generazioni. Tuttavia, per fare questo, occorre necessariamente anche la collaborazione ed il sostegno delle istituzioni territoriali e segnatamente provinciali e regionali.

condividi su facebook

Translations

Notizie Montesilvano

Racconti

etienne dinet

---- DAJALUMI ----

Laboratorio Psicopedagogico

a cura della
dott.ssa Claudia Circi

Poesia

bukowski

Fotogallery

Video

Miniatura

video

Zona mare, Intera quadrifamiliare

Banner
da ristrutturare € 175'000

Statistiche

Tot. visite contenuti : 16912057

Video del Giornale

Cerca

Banner

Login

visitatori online

 344 visitatori online

Pubblicità

Link consigliati:
Banner
Banner
Seguimi su Libero Mobile
Banner

Aiutaci a restare liberi

grazie per la tua donazione

Importo: