Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


 
Sabato, 30 Ottobre 2021 20:18

Al Florian, “L’Asino”: La trappola feroce del vivere

Scritto da Beniamino Cardines

 di Beniamino Cardines

Il Florian Metateatro e Teatro del Loto/Teatri Molisani co producono “L’Asino” del drammaturgo contemporaneo norvegese Jon Jesper Halle, già premio Ibsen nel 1997 e premio Hedda nel 2004.

Uno spettacolo crudo e feroce che guarda analizza denuncia una società norvegese che diventa paradigma delle paure contemporanee, della claustrofobia non solo fisica ma soprattutto interiore, della trappola feroce del vivere. Una donna incatenata a una panchina che si trasforma in peso ancora zattera e rifugio. Una donna in bilico tra passato e presente, tra follia e consapevolezza, tra fiaba e crudeltà. In scena Anna Paola Vellaccio nel ruolo di Kari la protagonista, sguardi e parole che trattengono lo spettatore col fiato sospeso.

Una prova d’attrice matura nel ruolo, non semplice, di una donna che soffre senza smettere di osservare, di essere presenza, di farsi acuto nella voce, nelle parole e nel corpo. Con lei in scena l’attore Stefano Sabelli bravissimo nel farsi maschera della società che libera e incastra, che chiude e apre alla fantasia, alla possibilità di evadere. In scena anche Arianna Sannino voce e chitarra che ci offre una intensa interpretazione unplugged di “Torna a casa” dei Måneskin. Lo spettacolo, presentato a Pescara al Florian Espace, sede storica della compagnia omonima, è andato in scena giovedì 28 e venerdì 29 ottobre 2021 nell’ambito della stagione Teatro d’Autore del Florian Metateatro. Uno spettacolo da vedere, concepito come una grande installazione - un giardino-scarabocchio - con una sequenza visiva proiettata che accompagna la storia e la drammaturgia senza mai distrarre lo spettatore, efficace presenza nella narrazione. Regia di Gianluca Iumiento, disegni e scenografia Keziat.

Una sera a teatro che vale molto più di ciò che sembra e invita a tornare, a essere spettatori curiosi, a scoprire che vicinissimo a noi accadono cose… Ricordiamo la direzione artistica di Giulia Basel e Massimo Vellaccio, fondatori e animatori instancabili del centro Florian di Pescara.

chiacchiere da ape