Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Pescara/Rifugiati. Incontri con il Centro Lapiss per illustrare le situazione dl'emergenza

Area vestina/

Presso la struttura Lapiss, all’interno della Riserva Natuale del lago di Penne - Oasi del WWF, si parla di Protezione Civile. L’Associazione Val Pescara – Protezione Civile, sempre sensibile alle problematiche umanitarie, farà conoscere, grazie alla Coop. Cogecstre e l’ARCI Pescara che si sono aggiudicati l’ospitalità di 40 rifugiati di guerra, cosa fare in caso di calamità naturali.

 

 

I volontari dell’Associazione Val Pescara – Protezione Civile, con incontri settimanali che inizieranno a fine settembre, daranno delle nozioni basilari su cosa è la Protezione Civile e come essere di supporto durante le emergenze. Inoltre sarà supportata anche dall’Associazione Psicologi per i Popoli Abruzzo che parlerà delle problematiche psicologiche durante le emergenze. I ragazzi di età compresa tra i 18 e 25 anni, provengono da diversi paesi dell’Africa (Nigeria, Senegal, Burkina Faso) di cui circa l’80% sono nigeriani cattolici, e, secondo il programma di integrazione previsto, sono impegnati in lavori di piccola manutenzione e gestione dell’Oasi, cura del verde pubblico e delle strade comunali, nonché appunto in corsi di formazione.

Top News

Menu principale

Statistiche

Visite agli articoli
28817286