Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Perchè utilizzare una VPN sul tuo pc o dispositivo Android?

Curioso di sapere cos'è una VPN e se puoi utilizzarla sul tuo dispositivo Android? Continua a leggere per scoprire i vantaggi di avere una VPN sul tuo telefono

 

Se stai leggendo questo articolo, sarai sicuramente curioso su come e perché usare una VPN sul tuo dispositivo Android.

Ma cos’è una VPN?

In breve, una VPN è uno strumento che consente di connettere il proprio dispositivo (tablet, pc o telefono) ad un altro dispositivo situato ovunque nel mondo. La VPN inoltre garantisce che i dati scambiati su internet (foto, email, messaggi ecc…) risultino scambiati dal dispositivo remoto (quello situato ovunque nel globo) a cui ci si connette e non scambiati dal proprio dispositivo.

In pratica tutto (o quasi) quello che fai su internet con il tuo dispositivo non è visibile a nessuno. I dati di navigazione saranno ancora registrati ma risulterà che un computer anonimo, non collegato al tuo, li stia utilizzando.

A dirla tutto, il protocollo VPN ha ancora delle piccole imperfezioni. Utilizzandone una, ci si affida comunque alla discrezionalità del possessore della VPN, che manterrà i tuoi dati di navigazione al sicuro.

Per navigare in totale anonimato e sicurezza lo strumento più preciso è sicuramente Tor browser, il famoso software di accesso al deep web. Il suo utilizzo è però molto complicato, ancora più da cellulare, e per un utilizzo “normale”, con un po’ di accortezza, le VPN rappresentano sicuramente un’alternativa efficace e sicura.

Ma perché dovresti utilizzare una VPN sul tuo telefono? I motivi sono molteplici.

Il diritto alla privacy, l’esclusività sui tuoi dati di navigazione, quali siti apri, cosa cerchi su Google, a chi mandi le tue e-mail sono informazioni sempre più difficili da tutelare. I siti web che visiti registrano praticamente tutta la tua attività sulla rete per poi vendere i dati alle aziende che presto ti bombarderanno con pubblicità incredibilmente consone ai tuoi interessi. Non ti è mai capitato di cercare un telefono su Amazon per poi trovarti la pubblicità di mille altri telefoni su YouTube o Facebook? Beh, non è un caso.

Per questo, l’utilizzo di una VPN che non associa le tue ricerche al tuo dispositivo è un passo importante verso la propria privacy.

Se poco ti interessa che le aziende possano utilizzare i tuoi dati a scopi di lucro, in quanto tu non ci rimetti niente beh...ti stai sbagliando. Il luogo da cui ti sei connesso, lo storico dei tuoi acquisti online e altre informazioni fanno sì che le aziende riescano a capire quanto sei effettivamente disposto a spendere per un prodotto, gonfiandone poi il prezzo di conseguenza.

Ma vediamo un esempio: un abbonamento Apple Music costa in Italia € 9,99, mentre in India costa solamente € 1,26!

Se questa potrebbe risultare come una strategia di marketing locale, nel sito linkato qui sopra si possono vedere anche altri esempi. L’acquisto dello stesso biglietto aereo effettuato da Polonia o USA risulta in una differenza di circa € 1000 di prezzo. E allora perché non utilizzare una VPN per questi acquisti, trasferendo il proprio traffico di dati in una nazione dove ci sono offerte migliori così da risparmiare denaro?

I vantaggi delle VPN non si esauriscono certo qui. Se sei cliente SkyGo o semplicemente utilizzi il servizio streaming di Rai sul tuo dispositivo Android, avrai sicuramente notato che se ti trovi al di fuori dell’Italia i contenuti non sono disponibili.

Se sei stanco di rivolgerti a siti di streaming fittizi con problemi di connessione, infinite pubblicità e che possono essere anche molto rischiosi in alcuni paesi come la Germania o la Francia, ti basterà scaricare una VPN sul tuo dispositivo per avere pieno accesso agli streaming nazionali anche quando ti trovi all’estero. Ovviamente lo stesso utilizzo è possibile per visualizzare contenuti di televisioni estere in Italia. Con una VPN potrai guardare tranquillamente da casa tua il notiziario della BBC o della CNN.

Inoltre, in paesi come la Cina o la Russia, le regole sulla censura possono essere molto dure negando l’accesso anche ai più comuni social network come Facebook o altri siti. Per questo può essere molto utile avere una VPN a disposizione sul proprio dispositivo quando si decide di viaggiare.

Ma ritorniamo nei nostri confini nazionali. Abbiamo parlato per ora di piattaforme ufficiali di streaming di televisioni pubbliche o private, con un’offerta comunque limitata. Se invece preferisci alternative più ampie, dobbiamo allora parlare di Kodi (nel caso non lo conoscessi, scoprilo ora). Kodi è una piattaforma di streaming che continua a crescere di anno in anno.

Il suo sistema open source fa sì che migliaia di persone lavorino sui suoi add-on (estensioni) per migliorare il servizio. Il vero problema è che i contenuti anche in questo caso sono limitati dalle restrizioni geografiche. Anche Netflix, ad esempio può essere installato su Kodi ma se si volesse aver accesso al catalogo americano (molto più ricco di quello italiano) non si potrebbe.

Nel caso di Kodi, è sempre bene utilizzare una VPN. Le estensioni sono spesso sviluppate da soggetti anonimi ed esterni alla piattaforma, il che può risultare in contenuti non legali o addirittura pericolosi per il proprio dispositivo. Questo rimane uno dei più grandi problemi di Kodi ad oggi, in quanto i rischi per gli utenti possono essere davvero elevati. Dunque, è bene proteggersi con una VPN come ExpressVPN, NordVPN o CyberGhostVPN così da ovviare a queste eventualità.

Le VPN qui citate sono tutte a pagamento, per una valida alternativa gratuita è possibile provare Hotspot Shield VPN, che ha comunque una limitazione a livello di traffico dati, o visita questo sito per una lista di recensioni di 10 tra le migliori VPN.

Ultima modifica il Martedì, 01 Ottobre 2019 12:14
Etichettato sotto
loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…