Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Chemioterapia: dall'Inghilterra una cuffia salverà i capelli

Benessere

di Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti

Si chiama Paxman la nuova cuffia che promette di salvaguardare i capelli dei pazienti sottoposti a chemioterapia. Infatti non è una novità che tra i tanti effetti di questa tipologia di cura vi è la caduta dei capelli dovuta all'atrofizzazione della radice del bulbo pilifero.

 

 

Un problema non solo estetico, perché può contribuire a marchiare chi già soffre abbastanza per uno tra i peggiori mali del mondo moderno. Creata in Gran Bretagna, Paxman è fatta con silicone morbido collegata a un impianto di refrigerazione. Viene applicata prima, durante e dopo il trattamento. La cuffia abbassa gradualmente la temperatura del cuoio capelluto, limitando il flusso sanguigno. In questo modo il follicolo pilifero viene protetto, riducendo la possiblità di perdere i capelli.

La cuffia, ha già avuto successo con diversi farmaci di tipo chemioterapico. E la sua efficacia è stata valutata al 60%.

Top News

Menu principale

Statistiche

Visite agli articoli
33042201