Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Juve Stabia Pescara 2 1, passo indietro per i biancazzurri.

Un Pescara piuttosto lontano dalla brillantezza di sabato esce sconfitto per 2 a 1 dal Romeo Menti di Castellammare di Stabia. Sono certamente pesate le assenze di Fiorillo e Memushaj, non ben sostituiti da Kastrati e Ingellson, autori di due prestazioni negative. Anche l’arbitro ha avuto un ruolo nella sconfitta, eccedendo in fischi che hanno rallentato la partita, con l’aggravante di avere mal gestito i cartellini.

 

 

Alla lettura delle formazioni si apprende dell’affaticamento muscolare per Memushaj, al suo posto Ingelsson. Partita da dimenticare per lui, ancora in ritardo di condizione e mai preciso, spesso colpevole di letali palloni persi. Al minuto 8’, l’arbitro Volpi di Arezzo assegna un rigore per la squadra di casa. Il replay chiarirà come il tocco di mano di Busellato sia certamente involontario ed inoltre il braccio sembra aderente al corpo. L’ingiusto rigore, calciato da Forte, è parato abilmente da Kastrati. Al 13’, il Pescara passa in vantaggio: Masciangelo trova Busellato in area, sponda per Galano e palla in rete. Quinto gol per l’attaccante pugliese. Al 16’ pareggio della Juve Stabia: Forte entra in percussione centrale trovando una resistenza blanda della difesa biancazzurra, salta Kastrati in inspiegabile uscita e deposita il pallone in rete. Al 26’ ci prova Busellato da buona posizione ma il tiro è debole e facilmente deviato. Al 32’, Galano tenta il sinistro da fuori, buona risposta di Russo in angolo. Negli ultimi 10’, Volpi ammonisce Machin e Palmiero. Nervosa la partita del giovane regista. Tanti calcioni presi e continue provocazioni avrebbero richiesto maggior tutela da parte dell’arbitro.

 

La ripresa inizia con una Juve Stabia pimpante. Al 9’, infatti, arriva il vantaggio: lancio per Canotto seguito da Ciofani, il quale sceglie erroneamente di non fare il fuorigioco, buon controllo e palla che rasoterra scavalca Kastrati in pessima uscita. La partita finisce qui. La squadra di casa decide di guardare al cronometro più che al pallone, ricorrendo al generoso – dall’una e dall’altra parte – fischietto di Volpi per spezzare i ritmi del match. Il vero errore dell’arbitro risiede nella gestione dei cartellini, estratti tardivamente per i calciatori stabiesi, così consentendo una sistematica perdita di tempo. Le squadre termineranno 10 contro 10, con le espulsioni per doppia ammonizione di Mallamo e Ciofani. Non buona la partita dell’ex Frosinone, in netta difficoltà contro una fascia intensa e veloce. Allo scadere, il Pescara costruisce un buon cross per Maniero, lento e in ritardo nell’aggredire un pallone che si spegne sul fondo.

 

Passi indietro, sebbene in parte giustificati dalle assenze e dal connubio ostruzionistico di avversario e arbitro. La convincente partita di sabato aveva forse illuso i tifosi, purtroppo i tanti problemi non possono risolversi con un semplice cambio di modulo. Nella squadra è cambiato qualcosa, tuttavia c’è ancora molto lavoro da fare per trovare idee replicabili, per garantire un’identità di rosa e di gioco. Zauri è meno in bilico rispetto a venerdì sera, ma i suoi esami non sembrano finiti.

 

Tabellino:

 

JUVE STABIA (4-2-3-1): Russo, Fazio, Tonucci, Troest, Ricci, Calò, Calvano, Carlini (84' Mallamo), Canotto (76' Del Sole), Melara (54' Elia), Forte

A disposizione: Branduani, Esposito, Todisco, Addae, Izco, Mezavilla, Vicente, Boateng, Cissè, Rossi

All.: Fabio Caserta

 

PESCARA (4-3-2-1): Kastrati, Ciofani, Bettella, Scognamiglio, Masciangelo, Ingelsson (67' Di Grazia), Palmiero (75' Pavone), Busellato, Galano, Machin, Borrelli (89' Maniero)

A disposizione: Farelli, Sorrentino, Campagnaro, Del Grosso, Drudi, Vitturini, Zappa, Bruno, Brunori, Bocic, Palmucci

All.: Luciano Zauri

 

ARBITRO: Sig. Manuel Volpi (Arezzo)

ASSISTENTI: Sig. Fabio Schirru (Nichelino), Sig. Christian Rossi (La Spezia)

IV UFFICIALE: Sig. Francesco Cosso (Reggio Calabria)

 

MARCATORI: 13' Galano (P), 17' Forte (J), 53' Canotto (J)

 

NOTE. Ammoniti: 14' Tonucci (J), 33' Palmiero (P), 35' Machin (P), 52' Calvano (J), 65' Ciofani (P), 80' Russo (J), 83' Elia (J), 90' Del Sole (J), 94' Mallamo (J). Espulsi: 80' Ciofani (P), 95' Mallamo (J)

Ultima modifica il Mercoledì, 30 Ottobre 2019 07:16
Etichettato sotto
loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…