Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Pescara- Cremonese, assente Palmiero

di Massimo Sanvitale

Domani, con inizio ore 21:00, il Pescara ospiterà allo Stadio Adriatico la Cremonese dell’ex Marco Baroni, succeduto a Massimo Rastelli dopo l’inizio deludente. Sarà un test importante per misurare la salute della squadra biancazzurra, in sicura crescita sebbene ancora fragile e poco avvezza alla continuità.

 

La stagione pescarese costringe l’osservatore a chiedersi quale sarà la squadra che scenderà in campo. In altri termini, abbiamo imparato a conoscere due versioni del Pescara: l’una – apparsa in più occasioni ad inizio stagione – lenta e senza idee, l’altra veloce, tecnica e potenzialmente in grado di affrontare ogni avversario. Alla faticosa emersione di questa seconda e preferibile forma hanno certamente contribuito l’opportuno cambio di modulo, che ha permesso l’esplosione di Machin, ma anche i rientri quali titolari di Bettella e Palmiero. In particolare, i due giovani hanno dato tasso tecnico e verticalità. È proprio in conseguenza di queste ragioni che la partita di domani risulta davvero temibile.

Non ci sarà, infatti, Plamiero, alle prese con un infortunio che ne ha limitato il rendimento anche nelle ultime uscite. Il regista classe 1996, è alle prese con un’infiammazione al tendine rotuleo per la quale si è deciso lo stop. Il presidente Daniele Sebastiani ha rassicurato i tifosi, spiegando come la decisione di non farlo giocare sia di natura precauzionale, al fine di garantire il tempo necessario per un recupero completo. Ad ogni modo, le sue condizioni precarie già nelle sfide passate, unite ad una sosta che si sperava più utile, preoccupano un po’. Ancora nulla da fare anche per Vincenzo Fiorillo, la sua frattura alla mano sinistra lo terrà fuori per almeno un’altra settimana. Da valutare, poi, i rientri dei nazionali, soprattutto quello di Machin, impegnato martedì per tutti i 90 minuti nella lontana sfida della sua Guinea Equatoriale contro la Tunisia. In campo anche Bettella con l’U21, Kastanos con Cipro e Ingellson con la Svezia U21. La situazione starebbe spingendo mister Zauri a riproporre il 3-5-2. Il mister, in conferenza, glissa sul punto: “Non credo di cambiare sistema di gioco, ma valuterò domani”. La buona notizia è il ritorno (atteso anche prima, a dire il vero) di Melegoni, che a detta di Zauri: “Si è allenato bene quindi ora ha solo bisogno di mettere minuti delle gambe”. Poi su Kastanos e Machin: “Sono arrivati ieri sera e quindi oggi valuterò”. In generale, ci si sofferma poi sul momento della squadra: “I miei ragazzi stanno bene, anche con le assenze delle Nazionali ci siamo allenati bene. Ora dobbiamo pensare alla continuità. Nonostante tutto abbiamo ancora dei problemi, non lo nascondiamo. Continuiamo a lavorare duramente, siamo sempre concentrati”.

La Cremonese è una squadra costruita per obiettivi di vertice. La serie B è però difficilmente prevedibile e spesso le stagioni si decidono su equilibri inattesi. La falsa partenza ha obbligato la società a scelte sofferte, di qui l’esonero di mister Rastelli e l’ingaggio di Marco Baroni. Il neo tecnico non ha tuttavia conseguito ancora i risultati sperati, ottenendo due sconfitte due pareggi e una sola vittoria. La squadra è comunque di grande valore, soprattutto nel reparto avanzato, dove la coppia Ceravolo-Ciofani saprà mettere in difficoltà la linea biancazzurra.

Una vittoria biancazzurra avrebbe un effetto stabilizzante della squadra nelle zone alte della classifica, ad oggi ancora – forse – abusivamente occupate. L’attuale livello della Serie B, tuttavia, appare capace di concedere facilmente speranze, anche a questo Pescara. A patto, naturalmente, che gennaio si coprano le più vistose buche.

Probabili formazioni:

Pescara: (4-3-2-1): Kastrati; Ciofani, Bettella, Scognamiglio, Masciangelo; Busellato, Kastanos, Memushaj; Machin; Galano; Borrelli. All: Luciano Zauri

Cremonese (3-5-2): Agazzi; Caracciolo, Bianchetti (Claiton), Terranova; Mogos, Arini (Kingsley), Gustafson, Valzania; Migliore (Renzetti); Ceravolo (Palombi), Ciofani. All: Marco Baroni

Ultima modifica il Giovedì, 21 Novembre 2019 19:45
Etichettato sotto
loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…