Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Chieti, i luoghi delle attività culturali e sociali. Ecco il programma

presentate le attività del centro ricreativo “Il Giardino di Luca”

 

Chieti. Sono state presentate nel corso di una conferenza stampa le attività del centro ricreativo “Il Giardino di Luca” e del “Polo Culturale – Caffè Letterario”. “Il Giardino di Luca” è un circolo ricreativo che si prefigge di assistere e supportare soggetti svantaggiati, promuovere e realizzare le imprese socialmente responsabili. Inoltre attiva servizi di socializzazione e riproduce un luogo dove potersi ritrovare con gli amici e condividere momenti di tranquillità. Le attività riservate ai soci sono: ascolto, biodanza, giochi di società, visione di film, enciclopedie, attività di socializzazione, sabato danza di gruppo e di coppia. Il “Polo Culturale – Caffè Letterario” tra le attività principali prevede presentazione di libri, mostre di arti pittoriche, convegni e sfilate di moda. In entrambi i casi il quartier generale è il Palazzo Monaco La Valletta – Lepri sito in via Nicoletto Vernia 8 (piazza Trinità) a Chieti. Per ulteriori informazioni e per iscrizioni ci si può rivolgere in sede o si può scrivere all’indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

“Partono le attività del Giardino di Luca un circolo ricreativo – ha ricordato il presidente dell’Aps, Antonio Romano – l’Aps si occupa a tutto tondo di cultura e di attività sociali perché questa è e rimane lo scopo per cui mio figlio Luca cercava di fare delle cose. Questo è ribadito in tutti i suoi lavori come romanzi, spot, cortometraggi dove tratta queste problematiche sociali e culturali e rimangono pietre miliari. Quindi il circolo ‘Il Giardino di Luca’ è semplicemente il completamento del lavoro di preparazione che abbiamo avviato un anno e mezzo fa e va ad essere un po’ il punto di ritrovo della città di Chieti dove non c’è un ambiente di questo tipo. È una risposta ad una carenza perché a Chieti ambienti così non ce ne sono, noi siamo aperti a tutti che ovviamente potranno essere semplici visitatori o diventare soci”.

“Ringrazio tutti, in particolar modo il dottor Mimmo Puracchio, con lui possiamo fare tante attività sportive – ha affermato il consigliere di ammiistrazione dell’associazione, Giuseppe Di Cosmo – già abbiamo in mente una cosa grande qui a Chieti per quanto riguarda la corsa campestre per unire la città, è un vecchio sogno quello di far diventare Chieti alta e Chieti Scalo una cosa unica. Vorrei che qualcuno mi stesse vicino nell’attività con le scuole, con i ragazzi con i quali vorremmo rilanciare le attività sportive nelle scuole, vorremmo fare un qualcosa di grande. Sto qui con orgoglio e dobbiamo andare avanti perché noi non facciamo soltanto queste attività, vorremmo fare vedere alla città di Chieti che c’è un qualcosa di bello”.

“Il Giardino di Luca all’interno dell’associazione – ha sottolineato la consigliera di amministrazione dell’Aps, Luciana Di Nardo – vuole essere un luogo dove le persone possono incontrarsi per trascorrere dei momenti di conversazione con amici, per una piacevole lettura di libri o giornali ed anche per divertirsi attraverso i numerosi servizi che offre la struttura, quali il cinema, la televisione, corsi di ballo etc. Ma soprattutto si prefigge lo scopo di far uscire dall’isolamento e dalla bruttura della solitudine persone sole, giovani e meno giovani, per trovarsi in un luogo familiare. All’interno si possono fruire di servizi gratuiti quali l’assistenza medica, legale, sociale e psicologica. Insomma, un mix perfetto che ha lo scopo di far vivere la città, aggregando le persone e renderle più felici”. “Il circolo ricreativo è a numero chiuso ed è rivolto ai soci – ha spiegato l’assistente sociale e responsabile del circolo, Daniela D’Alessandro – il personale addetto è composto da laureandi nelle discipline di interesse e da volontari, l’orario di apertura è dalle 9 alle 17 e la logistica è organizzata con sale di lettura, tavoli da gioco, conversazione, un angolo bar e relax, c’è la possibilità di proiettare film, organizzare serate di cineforum ed iniziare con delle attività all’esterno con passeggiate assistite in spazi all’aperto. In questo periodo e a luglio si organizzeranno anche due serate di presentazione di queste attività e a settembre, con la riapertura delle scuole, ci saranno anche altre attività come la biodanza ed i laboratori teatrali, organizzati anche per i più piccoli e qualsiasi persona volesse partecipare”.

“Io sono contento di essere qui questa mattina – ha dichiarato il presidente del Csi, Mimmo Puracchio – su invito di Antonio Romano, un amico di vecchia data, già negli anni passati mi aveva invitato ad un’altra sua associazione che lui aveva messo su bene e adesso sta andando avanti con questa iniziativa insieme a Giuseppe Di Cosmo. Io ritengo che la città e il Centro Sportivo italiano, che io presiedo, saranno sicuramente vicini a questa associazione che ha varie finalità, soprattutto culturali e ricreative. Il circolo che verrà sarà un fiore all’occhiello della città, ne sono certo perché, conoscendo Antonio, so che ci saranno risvolti positivi, da parte nostra ci sarà la massima collaborazione. Noi abbiamo un’associazione con diverse migliaia di atleti tesserati e svolgiamo tanti campionati. C’è una serie di attività anche per i circoli che potrebbe essere interessante anche per questa associazione e quindi si potrebbero coinvolgere sia i soci che i visitatori”.

loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…