Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Di Giuseppantonio protagonista all'UPI di Catania

Il presidente Enrico Di Giuseppantonio sarà protagonista da domani dell'assemblea nazionale Upi che svolge a Catania con la partecipazione del premier e di sei ministri Silvio Berlusconi, e i ministri Roberto Maroni, Renato Brunetta, Raffaele Fitto, Roberto Calderoli, Giorgia Meloni ed Angelino Alfano.

 

Il presidente, Enrico Di Giuseppantonio, membro dell'Ufficio di Presidenza nazionale dell'Unione delle Province d'Italia (Upi) e delegato allo Sviluppo Locale, sarà protagonista da domani, a Catania, presso il centro congressi “Le Ciminiere”, dell'assemblea nazionale Upi sul tema «Federalismo, territorio, sicurezza e sviluppo»: una due-giorni di confronto fra le autonomie locali su un tema particolarmente sentito sul territorio e che vedrà protagonisti anche il presidente del Consiglio dei Ministri, Silvio Berlusconi, e i ministri Roberto Maroni, Renato Brunetta, Raffaele Fitto, Roberto Calderoli, Giorgia Meloni ed Angelino Alfano.

 In particolare, il presidente Di Giuseppantonio parteciperà come relatore al dibattito sul tema «La sicurezza, lo sviluppo economico e i territori» confrontandosi con i ministri Meloni e Alfano, insieme ad altri colleghi presidenti e portando l'esempio abruzzese, con alcune proposte di tipo operativo

«Sicurezza e sviluppo economico – ha così anticipato a grandi linee il suo intervento il presidente Di Giuseppantonio – sono due aspetti strettamente connessi ed insieme sono due fattori fondamentali per la lettura corretta del territorio che amministriamo. Il nostro compito di amministratori locali è quello di contribuire alla creazione di un contesto più favorevole alla vita economica rimuovendo gli ostacoli che la criminalità, principalmente di tipo organizzato, crea alla libera concorrenza tra le imprese. Se le azioni di prevenzione e repressione dirette sono demandate agli organi di pubblica sicurezza, alle Province deve toccare il compito della formazione e dell'educazione, da una parte, e lo snellimento e la trasparenza delle procedure burocratiche per cittadini ed imprese, dall'altra».

Top News

Menu principale

Statistiche

Visite agli articoli
31588167