Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  

FOSSACESIA, GIRO DI VITE SULL’ABBANDONO DEI RIFIUTI.

Chieti e provincia

APPROVATO IL REGOLAMENTO DELLA VIDEOSORVEGLIANZA AMBIENTALE


 

E’ stato approvato dal Consiglio Comunale di Fossacesia il regolamento sulla videosorveglianza ambientale, con il quale l’Amministrazione Comunale, vuole dare un taglio netto all’abbandono scellerato dei rifiuti sul proprio territorio. Più volte, infatti, il Sindaco Enrico Di Giuseppantonio e l’Assessore all’Ambiente Raffele Di Nardo, hanno lamentato con forza l’incivile gesto dell’abbandono di rifiuti, il mancato rispetto delle regole legate alla raccolta differenziata, lo spostamento dei contenitori stradali: “E’ una situazione inaccettabile – dichiara il sindaco Di Giuseppantoio - il perdurare di gesti di inciviltà da parte di alcune persone che non presentano il benchè minimo senso civico. Spargere rifiuti sul territorio, non rispettare il corretto smaltimento degli stessi, non considerare i giorni previsti nel calendario della raccolta differenziata, sono atti non più soprassedibili sui quali è necessario adottare il pugno duro. Questi comportamenti, ovviamente, danneggiano anche le tasche dei cittadini, poiché per un Comune attivare continui interventi di bonifica e di rimozione dei rifiuti abbandonati illecitamente significa spendere ingenti somme, cosa che si va a riversare sulle tasse che ognuno di noi deve pagare”. E’ per questa ragione, quindi, che il Consiglio Comunale ha approvato il regolamento di videosorveglianza, attraverso il quale poter monitorare ed individuare gli eventuali trasgressori. Il regolamento infatti ha come fine la prevenzione, l’accertamento e la repressione di atti illeciti in materia ambientale nonché il rispetto della normativa relativa allo smaltimento dei rifiuti. Praticamente sul territorio comunale, in alcune aree prestabilite, saranno installate telecamere che non prevedranno la visione diretta delle immagini, bensì registreranno le immagini stesse che saranno utilizzate successivamente solo per accertare gli eventuali atti illeciti. Ovviamente il tutto sarà svolto nel rispetto della normativa prevista in tema di legge sulla privacy. “Era necessario definire questo regolamento – conclude l’Assessore all’Ambiente, Raffele Di Nardo – che infatti è stato approvato all’unanimità in Consiglio Comunale, a dimostrazione di quanto le tematiche ambientali e di igiene urbana siano importanti per la nostra città"?

loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…