Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Entrano in una villa del chietino, percuotono i proprietari per la cassaforte, incapaci di aprirla scappano.

Nella tarda serata di ieri, in San Giovanni Teatino, tre individui con accento dell’est, con i volti travisati da passamontagna, sono entrati all’interno di una villa di proprietà di due coniugi, rispettivamente di 76 e 68 anni, ed hanno tentato di mettere a segno una rapina.

 

SAN GIOVANNI TEATINO (CH) - Come ricostruito dai Carabinieri della Compagnia di Chieti e del Nucleo Investigativo Provinciale, i malviventi, dopo aver rovistato nelle stanze dell’abitazione, hanno raggiunto la taverna dove, in quel momento, si trovavano i coniugi proprietari di casa che venivano strattonati e percossi e costretti a indicare l’ubicazione di una cassaforte.

In tali concitate fasi, tuttavia, i malviventi vista la difficoltà di aprire la cassaforte, desistevano dall’intento e si davano alla fuga dileguandosi nel buio. A seguito dei fatti l’anziano proprietario dell’abitazione riportava lievissime contusioni guaribili in 7 giorni. I Carabinieri indagano sul fatto verificando chi potesse conoscere le persone e la loro situazione economica.

 

Etichettato sotto
loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…