Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Klaus Peter Diehl. Dopo il furto un flauto nuovo da un anonimo montesilvanese

Klaus Peter Diehl, musicista tedesco di strada da alcune settimane è a Chieti, in una kermesse di artisti che allietano la città. Alcuni giorni fa è stato vittima di un furto, gli hanno rubato la borsa, conteneva il flauto d’argento, il tablet, l MP3. Il flauto è la sua vita. Sulla stampa si appellava a tutti per ritrovare quanto sottratto. 

 

E ieri un musicista di Montesilvano (PE), che ha preferito rimanere anonimo, gli ha regalato un flauto nuovo. “Neure floete aber nicht wie meine. das ist ein yamaha, meine war eine hamming”. Gli ho chiesto se era contento e mi ha risposto “Il nuovo flauto non è come il mio. Questo è di una marca diversa. Però grazie a tutti, era solo una questione affettiva.”

Klaus seguiterà a spostarsi nelle piazze dei paesi, ma non andrà mai più a Vasto CH. Ama le montagne abruzzesi, Maiella e Gran Sasso. Diverse volte ha raggiunto la vetta di Monte Amaro 2793m e la vetta occidentale del Gran Sasso 2914 m. Ha intenzione questa estate di suonare su questa vetta, noi saremo con lui. Vive con le offerte e la vendita dei suoi CD. Trascorre circa sei mesi suonando nelle città e sei mesi a Hille, un comune di 16.359 abitanti della Renania Settentrionale dove risiede con la sua famiglia. Ha tre figli di cui uno un apprezzato violinista. Come luogo di residenza in Italia ha scelto una frazione del comune di Teramo, Tozzanella di Tossiccia. Questa scelta perché è innamorato del Gran Sasso. L’anno di nascita scritto su Wikipedia è sbagliato… 19 settembre del 1966! E’ nato il 16 febbraio del 1953.

Ultima modifica il Sabato, 12 Dicembre 2015 19:14
loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…