Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Montesilvano, Gabriele Di Stefano organizza marcia contro Grande Pescara

"Ora non sono più solo. Comitato è già attivo. Montesilvano non può morire in un colpo solo"

"In un recente passato ero l’unico che ha manifestato con tutte le energie necessarie ad oppormi a questa truffa malvagia della “fusione” dei comuni: oggi sempre più rappresentanti illustri dell’economia, della politica e della società convengono e ribadiscono che il referendum e il suo risultato fu una truffa. " Così l'ex consigliere Gabrele Di Stefano. "Dopo essermi incatenato, presso la sede comunale e regionale per manifestare il mio determinato NO a questo malsano e scellerato progetto noto con piacere e soddisfazione che soggetti di rango elevato sotto il profilo accademico sono usciti in pubblico a testimoniare come l’assenza di una campagna informativa popolare preventiva e una pianificazione farraginosa e approssimativa sono un male nel male." Prosegue in un comunicato. "Appare sempre più palese che, come ho sempre ribadito, che questo malsano piano è realizzato per far ingrassare chi è già grasso e affamare chi è costantemente povero, ma ora non sono più il solo a sostenerlo."

Annuncia: "Per questo, con il fine di confutare il risultato referendario, sto lavorando a creare la più grande marcia di protesta che raduna tutta quella parte di cittadinanza, che oggi essendo informata, è contraria a questa fusione: a farlo non sono più solo, considerato che un comitato di opposizione alla fusione è già attivo e pronto. " E "Basterà osservare la marea umana, dalla piazza del comune fino ai confini sud di Montesilvano, lungo la riviera per comprendere a colpo d’occhio che Montesilvano non è disposta a morire, farsi cancellare e sparire per le pretese dei clan del cemento e degli affaristi loschi che ci sono dietro a questa volontà di fusione".

"Oggi è palese, evidente e diretta la volontà di un popolo, disinformato prima del referendum e ingannato subito dopo e la sua composta rabbia sta per manifestarsi in tutta la sua folgorante potenza. Montesilvano non scomparirà con un colpo di penna sui tavoli di un potere malvagio e interessato, manovrato da chi inganna come professione, ma dimostrerà con tutta la sua energia e fierezza che esistiamo e non scompariremo." Conclude.

loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…