Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Montesilvano/PhotoRed. Di Stefano-Di Giampietro contro conta secondi e rotatoria

Il duo propone di uniformare il giallo in tutti gli impianti e raddoppiare segnaletica.

 

 

Semaforo PhotoRed di corso Umberto a Montesilvano, angolo via Adige, dopo la valanga di polemiche in seguito alle multe in tre mesi di funzionamento, 'l'indagine' Di Stefano -Di Giampietro per comprendere “se un'efficace misura di sicurezza stradale, oppure un dispositivo per fare cassa.”

 

“L'installazione di dispositivi elettronici per il controllo del passaggio con rosso è consentito dalla

legge” premette l'arch. Di web strade che dice “da un sopralluogo condotto dal consigliere con il tecnico, risulta che il tempo di giallo varia lungo il tragitto di corso Umberto a Montesilvano.” Sarebbe “di circa quattro secondi al semaforo di viale Europa e di via Adige, ma è di circa 5 secondi al semaforo di via Marinelli. Questo diverso comportamento dei semafori lungo uno stesso tragitto può creare un'imprevedibilità della durata del tempo disponibile per l'arresto per l'automobilista.”

 

Di Giampietro aggiunge che “nonostante non sia obbligatorio per legge, il preavviso del

dispositivo semaforico con controllo del rosso, è fortemente raccomandato, soprattutto in

un incrocio con forte congestione e confluenza di flussi, affinché gli automobilisti siano avvertiti

in anticipo di usare una particolare attenzione per arrestarsi in tempo all'incrocio.”

 

Sull'incrocio “la segnaletica di annuncio del PhotoRed in direzione Pescara è a circa 100 m di distanza dal semaforo, troppi anche per il Codice della strada (prescritti in area urbana da 50 a 80 m). In realtà, essendo consentito il parcheggio su strada ed essendo presenti una gran quantità di

segnali pubblicitari, quel cartello è quasi inavvertibile dagli automobilisti a quella distanza.” Per Di Giampietro “dovrebbe essere replicato a più breve distanza dall'incrocio, dove c'è anche il divieto di sosta, con maggiore visibilità, e dovrebbe essere rinforzato da un lampeggiante di preavviso. Uguale controllo fa fatto nella direzione opposta.”

 

 

Non pare invece assolutamente pertinente la proposta, avanzata da qualcuno, di inserire un

contasecondi sul semaforo, perché tali dispositivi, dismessi anche in molti paesi del Nord

Europa, sono utili per i veicoli in coda in attesa del verde semaforico, non per quelli in marcia

per preannunciare il rosso.”

 

“Questa funzione di preavviso è assegnata appunto al giallo semaforico, che deve essere di adeguata e prevedibile durata.” precisa Sembra inoltre inattuabile l'ipotesi di una rotatoria, per problemi di visibilità, per la presenza di edifici a filo strada e per il forte flusso pedonale sulla strada che non avrebbe adeguata protezione nell'attraversamento, anche per la carenza degli spazi disponibili.”

 

Quindi per il duo Di Stefano- Di Giampietro “occorrerebbe uno studio di traffico preventivo.” La proposta sarebbe quella “di uniformare il tempo di giallo su tutti gli impianti di corso Umberto e di raddoppiare la segnaletica di preavviso dell'impianto Photored, rendendola anche luminosa.”

 

Il consigliere Gabriele Di Stefano, del gruppo misto del comune di Montesilvano, informa che “fa sua la proposta”

loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…