Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Montesilvano. Tra le spiagge più belle e biandiera gialla per ciclopedonalità.

Intanto però al centro città riapertura traffico in Piazza Diaz e via Mazzini e in tanti attendono pista ciclabile sulla via Vestina, strada pericolosissima per le bici.

 

Montesilvano è tra le 15 spiagge più belle d’Italia. Secondo la classifica di Sky Scanner, motore di ricerca viaggi globale. “da non perdere è la Spiaggia di Montesilvano, che si sviluppa a pochi chilometri a nord di Pescara, ma che oggi appare un tutt'uno con quest'ultima, con il suo interminabile lungomare di stabilimenti e attrazioni. Un litorale ben organizzato e protetto da un particolare sistema di scogliere, con un arenile ampio, morbido e sabbioso perfetto per i giochi dei più piccoli”.

"Per 7 anni consecutivi le acque di balneazione di Montesilvano sono state certificate eccellenti dalle analisi condotte dall’Arta, l’Agenzia Regionale per la Tutela Dell'Ambiente Abruzzo. La perfetta balneabilità delle acque si unisce a servizi di elevatissimo livello, messi a disposizione da balneatori e albergatori che lavorano con grandissima professionalità. Entrare in questa classifica premia tutti gli sforzi messi in atto sin dal nostro insediamento, quali, solo per citarne alcuni, la pedonalizzazione estiva del lungomare, il cartellone eventi sempre progettato su misura per bambini e per le loro famiglie e poi i lavori di riqualificazione, in corso proprio in questi giorni su via Maresca, primo biglietto da visita dell’accoglienza turistica della città o ancora l’illuminazione con fari al led che in poche settimane verrà attivata sulla riviera. Montesilvano - aggiunge ancora il sindaco – è inoltre città turisticamente accessibile. Sul nostro litorale, infatti, abbiamo due spiagge senza barriere, dotate di servizi, assistenza e attrezzature, quali le sedie job, adeguate alle necessità delle persone con disabilità. Un servizio, fiore all’occhiello del nostro territorio divenuto modello da seguire. Abbiamo introdotto la raccolta porta a porta a Montesilvano Colle, nei quartieri al confine con Pescara e nella zona PP1 e su tutto il lungomare, coinvolgendo attivamente i balneatori. Abbiamo eliminato i cassonetti stradali proprio su tali aree, migliorando notevolmente il decoro urbano e l’immagine della città. Abbiamo ottenuto ottime percentuali in termini di raccolta differenziata, liberandoci della maglia nera in materia di rifiuti, intraprendendo un percorso virtuoso. Le spiagge pet-friendly, la Bandiera Verde che dal 2010 riceviamo come città a misura di bambino, e ora questo riconoscimento non lasciano più dubbi e ci consacrano città turistica perfetta per accogliere un turismo familiare".

Inoltre è stata ufficialmente consegnata al Comune di Montesilvano la Bandiera Gialla, ritirate da Adriano tocco e Ernesto de Vincentiis, il riconoscimento ideato dalla Fiab Onlus (Federazione Italiana Amici della Bicicletta) e conferito alle città bike friendly.

La Fiab ha promosso il progetto volto a creare una vera e propria comunità italiana dei Comuni Ciclabili, premiando quelle Amministrazioni che mettono in pratica concrete politiche per la mobilità in bicicletta. Sulla bandiera sono posti due Bike Smile, ossia il misuratore delle infrastrutture e delle azioni messe in atto dal Comune a favore della mobilità in bicicletta. Per l'assegnazione del punteggio, la Fiab ha fissato dei criteri oggettivi inerenti la mobilità urbana, il cicloturismo, la governance ossia la motorizzazione e le politiche di mobilità urbana e dei servizi e la comunicazione e promozione. Con la Bandiera Gialla, Montesilvano entra così nella prima Guida italiana dei Comuni Ciclabili 2018.

Tutte notizie molto belle, che possono solo ingioire il cittadino, anche se racchiudono quel gusto di spot, che potrebbe essere anche giusto. Purtroppo rimangono molte le criticità e i "vorrei ma on posso" della città. Se da una parte la bandiera premia il lavoro regionale della pista ciclabile lungo la costa Adriatica, a pochi metri verso l'interno, il Comune sceglie di aprire alle auto, come al centro città Via Mazzini. Inoltre tanti lettori e cittadini hanno più volte espresso il desiderio di poter percorrere via Vestina, collegamento con tutto l'entroterra 'nostrano' tanto decantato nell'articolo dello Sky Scanner, in bici fino alla spiaggia, senza il rischio di morire travolti da un camion, data la mancanza per molti tratti anche di marciapiedi e attraversamenti intorno alle rotonde.

Le spiagge della città montesilvanese sono veramente belle, le acque eccellenti, come da prelievi Arta confermati, auspicando siano sventati per il futuro i piani di trasporto dei fanghi del Porto di Ortona.

Prima degli spot, però, si deve lavorare sui divertimenti, intrattenimenti della città, teatro, musei, luoghi di incontro, per evitare delusioni, a meno che non siano solamente presi in considerazione i grandi Alberghi, non è così, vero?

Ultima modifica il Mercoledì, 21 Marzo 2018 18:31
loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…