Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Cepagatti. Domani in Consiglio decadenza Fiucci, "sono passati 8 mesi"

Presidente Faieta chiede decadenza per assenza in tre sedute, nelle osservazioni del consigliere comunale le motivazioni.

 

Domani si riunirà il Consiglio comunale di Cepagatti e tra i punti all'ordine del giorno c'è la decadenza del consigliere Daniele Fiucci (M5s), nell'ambito del procedimento avviato a dicembre scorso dal presidente dell'assise, Angelo Faieta.

Al centro della questione ci sono le assenze di Fiucci, nel 2018, in occasione di tre sedute dell'assise civica, ma già in fase di avvio della procedura il consigliere, nelle sue osservazioni, aveva respinto al mittente ogni accusa, parlando di "una grave violazione e limitazione dell’esercizio del 'munus publicum' riconosciuto dal popolo sovrano".

Le sedute in questione sono quelle del 6 novembre, del 29 novembre e dell'11 dicembre 2018. La convocazione di una delle tre sedute era stata notificata ad un indirizzo errato, mentre una seconda assenza era stata giustificata in sede di conferenza dei capigruppo. Le motivazioni erano state illustrate nelle sue osservazioni dal consigliere comunale che aveva definito l'avvio del procedimento di decadenza "illegittimo e del tutto privo di fondamento".

"Dalla data di avvio del procedimento, a dicembre scorso, ad oggi - sottolinea Fiucci - sono passati ben otto mesi. E' evidente che ogni provvedimento non è tempestivo. In questi otto mesi, così come in quelli precedenti e dall'inizio del mandato, ho partecipato attivamente alla vita del Consiglio comunale: basta vedere la mole di lavoro svolto e da svolgere, come mozioni, interpellanze, esposti. Un lavoro, portato avanti sempre nel rispetto di tutti e all'interno dei confini democratici, che forse ha dato fastidio a qualcuno".

"Quello che l'amministrazione sta portando avanti è un atto non solo illegittimo, ma viziato anche dall'eccesso di potere in considerazione del lungo tempo trascorso dall'avvio della procedura. Invito tutti i colleghi alla riflessione, al buon senso, a tutelare la democrazia e i cittadini e a non prestarsi a banali giochi politici di basso livello", conclude il consigliere M5s.

loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…