Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Disabilità. "Vogliamo l'aumento delle pensioni di invalidità"

Nella manovra manca l'aumento. Attualmente la pensione per invalidità, per quasi due milioni di persone, è di sole 285,66 euro al mese, molti saranno esclusi dal reddito di cittadinanza.

 

In effetti lascia pensare il fatto che sono usciti fuori i soldi per manovre come il reddito di cittadinanza e non si è pensato di recuperare somme per l'aumento a chi di aiuto ne ha bisogno per invalidità, perché non riesce proprio a vivere ed è al di sotto della soglia di sopravvivenza. A questo punto i disabili fanno sentire la propria voce, sperando che qualcuno raccolga la richiesta e si batta insieme a loro e per loro.

Così l'associazione Carrozzine determinate aderisce, a Pescara, al presidio nazionale previsto per l’8 febbraio 2019 alle ore 16:00 davanti alle prefetture d’Italia per chiedere l’aumento delle pensioni di invalidità. "Ancora una volta tutte le promesse sono state disattese! La politica nazionale si è dimenticata delle persone con disabilità!" Afferma Claudio Ferrante presidente dell'associazione. "Nella manovra finanziaria non c’è nessun aumento delle pensioni di invalidità riguardanti ‪1.072.000‬ persone che continueranno a percepire 285,66 euro mensili, cioè il 300% sotto alla soglia di povertà!" E aggiunge, "Le pensioni di invalidità dall’inizio del 2019 sono aumentate di 3 euro e 11 centesimi!" Inoltre, "Tantissime famiglie di persone con disabilità resteranno fuori anche dal reddito di cittadinanza, escluse dal fatto che la pensione di invalidità è stata, diversamente che dal passato, considerata reddito e concorre pertanto ai criteri di esclusione dal RDC! Forse il governo dimentica che la disabilità è la prima causa di impoverimento al mondo!"

Chiedono l’aumento delle pensioni di invalidità da €285,66 a €780,00 come l’importo del reddito di cittadinanza, "e che sia mantenuto cio’ che il governo aveva promesso!! Reclamano, inoltre, per la previdenza sociale che ci sia l’aumento dell’indennità di accompagnamento INPS delle persone con disabilità grave, attualmente di 515,34 € mensili, che corrisponde a 70 centesimi l’ora. "Molte di queste persone necessitano di assistenza 24 ore su 24 per la propria sopravvivenza!"

"Sono già numerose le adesioni pervenute alla nostra Associazione! Facciamo ancora appello a tutte le persone con disabilità, ai loro familiari, alle associazioni, ai sindacati, alla società civile affinché tutti aderiscano alla protesta che si terrà a Pescara venerdì 8 febbraio alle ore 16,00 davanti alla Prefettura in Piazza Italia!"

loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…