Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Pescara, 229mila euro per Piazza Iotti

Via Venezia, è arrivato semaforo.

 

Attesa da tempo, impigliata in un lungo contenzioso e per questo rimasta bloccata per anni, si avvia alla realizzazione piazza Nilde Iotti, in zona Colli a Pescara. Il progetto definitivo esecutivo è stato approvato questa mattina dalla Giunta comunale, per una spesa complessiva di 229mila euro.

La piazza doveva essere realizzata nell’ambito dell’accordo di programma che l’amministrazione aveva stipulato con la Gmg per l’insediamento, di particolare impatto, nell’area di Colle Madonna. L’accordo però è rimasto attuato solo in parte e, di conseguenza, il Comune ha dovuto attivare una serie di contenziosi, tutti definiti favorevolmente, che però hanno ovviamente dilatato i tempi. Negli ultimi mesi l’assessore Luigi Albore Mascia ha impresso la stretta decisiva: “Di fronte all’inadempienza della ditta che nel frattempo è subentrata alla Gmg – spiega – abbiamo deciso di escutere una fidejussione di 129.000 euro, recuperando, in questo modo, una prima base economica, alla quale abbiamo accompagnato centomila euro ricavati dagli oneri concessori. In questo modo possiamo procedere alla realizzazione del primo lotto del progetto approvato oggi. In più abbiamo riaperto l’interlocuzione con la ditta, che si è finalmente detta disponibile a procedere al completamento, a proprie spese, dell’infrastruttura”. L’amministrazione ha dunque raccolto le tante sollecitazioni arrivate, in questa prima fase di mandato, dai cittadini della zona, che chiedevano uno spazio che migliorasse la qualità della vita in un quartiere valorizzato, negli ultimi anni, da un’intensa attività di sviluppo: periferia e centro di Pescara, saranno sempre più integrati in futuro in un unico, importante, progetto di crescita.

Intanto è arrivato questa mattina ed è già stato installato il semaforo provvisorio che, nei prossimi dieci giorni, regolerà il traffico all’incrocio tra via Venezia, corso Vittorio Emanuele e via Chieti. Si tratta di un impianto che, come chiarito già nei giorni scorsi, sarà completamente sostituito la prossima settimana, tra il 18 e il 21 novembre. Lasciato senza manutenzione per anni, non può più essere riparato, a causa della vetustà e dell’impossibilità di trovare sul mercato i pezzi di ricambio. “In poco tempo, grazie anche all’impegno del collega Gianni Santilli – sottolinea l’assessore Luigi Albore Mascia – abbiamo risolto una situazione problematica in un punto particolarmente delicato per il traffico cittadino. Entro il 2020 contiamo di riuscire ad ammodernare la gran parte dei semafori della nostra città, attualmente in stato di obsolescenza. Il semaforo sostitutivo ha disponibili tutti i necessari sincronismi che dovrebbero quindi garantire la necessaria fluidità del traffico”.

loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…