Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Pescara, Cuzzi sollecita lavori al neo Sindaco

CUZZI, PD:” Siamo riusciti ad attrarre le risorse necessarie per il completamento della Strada Pendolo, adesso è tempo di far partire i cantieri”.

 

"La nostra amministrazione è riuscita a progettare e attirare le risorse per completare la Strada Pendolo, un’opera di straordinaria importanza per la nostra Città." Fa presente l'ex assessore Cuzzi. "Dopo anni di lassismo del Centrodestra (tutto fermo dal 2009/2014 amministrazione Mascia) di cui ricordo che l’attuale Sindaco Masci era parte integrante con ruolo anche di Assessore Regionale al Bilancio, noi siamo riusciti nell’ambito del PUE 8.24 di cui al programma per le periferie a completare la progettazione della strada pendolo, una strada di cui si parla da decenni che verrà realizzata in due lotti dell’importo complessivo di €. 5.275.000,00 (3.500.000,00 + 1.775.000,00) e che taglierà come un pendolo Pescara da via del Circuito fino a via Rio Sparto."

"Si tratta della naturale prosecuzione del tratto di pendolo già esistente che corre dinanzi alla sede di TUA ed arriva fino alla Tiburtina una strada che già è stata capace di riqualificare un quartiere e siamo convinti che anche questa prosecuzione, oltre a risolvere il problema del labirinto di stradine che intersecano la Tiburtina ed inadatte al transito di molteplici auto, servirà a riqualificare il quartiere che attraversa e a consentire il transito di autovetture bici e bus con una tempistica tale da decongestionare il traffico sulle piccole strade di quartiere." Annovera le somme: "Il primo tratto del pendolo dovrà sfondare il muro attualmente presente sulla Tiburtina, un muro vero ma anche simbolico, di una città che ambisce a divenire davvero policentrica. Il tratto di pendolo che passerà all’interno del PUE costerà 1.775.000,00 di cui €. 1.375.000,00 con il citato contributo statale ed €. 400.000,00 con stanziamenti di bilancio e cioè con fondi Terna. La lunghezza del tratto sarà di 180 metri e potrà essere utilizzata previa realizzazione di due rotatorie, una sulla Tiburtina ed una all’altezza di via Salara Vecchia, del raggio (interno )di 8,50 metri, in parte sormontabili nella corona esterna. I marciapiedi saranno presenti su entrambi i lati della nuova strada pendolo e verrà realizzata una pista ciclabile a doppio senso di marcia, su sede riservata della larghezza di 3 metri che correrà sul lato monte dell’intervento. Saranno oggetto di lavori anche la rete della acqua bianche (no la rete delle nere) e la pubblica illuminazione. In particolare sarà predisposta una illuminazione per i marciapiedi, una per la carreggiata e una per la pista ciclabile e saranno a led. Previsti anche stalli per la sosta di(larghezza) di due metri che si alterneranno a fasce di verde con alberature."

Indica: "Questo primo tratto si ricollegherà a via Enzo Tortora e da qui fino a Strada Comunale Piana da dove partirà il secondo tratto dell’intervento, anch’esso già in progettazione e dell’importo complessivo di €. 3.500.000,00 comprensivo di espropri e anch’esso finanziato dai fondi per le periferie. Servirà per arrivare a via Rio Sparto. Immaginiamo una Città capace di superare le sue fragilità e continueremo a lavorare anche all’opposizione per vigilare sulle tempistiche e sui lavori affinché le periferie, che oggi rappresentano la parte debole, possano rappresentare sempre più la crescita della Città del futuro."

Prosegue, "Questo è possibile attraverso gli investimenti nei luoghi dove nessuno ha speso tempo e denaro per la manutenzione, come il centrodestra e l’attuale amministrazione. Noi invece abbiamo portato a Pescara 18milioni di euro da investire nei quartieri periferici per attuare una gigantesca operazione di rammendo. I cantieri sono già partiti a Fontanelle, San Donato, e Borgo marino sud."

Sollecita il nuovo Sindaco "ad adoperarsi sulle tempistiche e a fer partire i cantieri a Zanni, Piazza Caduti del Mare e sulla Strada Pendolo e a controllare l’andamento dei lavori nel quartiere San Donato fermi ormai da una settimana. La strada Pendolo è la prima imponente opera di riqualificazione urbana nelle periferie che apre i quartieri al resto della città e li fa vivere in maniera positiva attraverso il passaggio del traffico veicolare, ciclopedonale con la riqualificazione e creazione dei marciapiedi e con l’inserimento di elementi di decoro e sicurezza come la pubblica illuminazione. Un’opera attesa da molto tempo, su cui sono stati fatti tanti proclami, e che la nostra amministrazione ha finanziato con decisione e concretezza. Al neo Sindaco diciamo che è finito il tempo dei proclami, i programmi li abbiamo avviati e finanziati, adesso può semplicemente seguire i lavori da noi avviati."

loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…