Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Politica

Politica

Buone notizie sul fronte dei conti pubblici: il debito pubblico sta calando. Secondo Bankitalia, ad agosto e' sceso di 15,5 miliardi rispetto al mese precedente, attestandosi a 2.184,7 miliardi. A luglio, il debito era a quota a 2.200 mld. Ad agosto 2014, era di 2.148 mld. Contestualmente, sono in aumento le entrate tributarie che, sempre secondo Bankitalia, sono state pari ad agosto a 33,7 miliardi, in aumento di 1,2 miliardi rispetto allo stesso mese del 2014 (32,6 miliardi).

Sblocco Finanziamenti a partiti, sprint del senato.

Politica

"Bene incontro con Assessore Marcato, strada giusta per nuovo disegno Politica Energetica in Italia" La FederPetroli Italia esprime apprezzamento per l’incontro che si è tenuto alla REGIONE VENETO nella sede di Palazzo Balbi a Venezia con l’Assessorato allo Sviluppo Economico ed Energia alla presenza dell'Assessore Roberto Marcato ed il Presidente di FederPetroli Italia - Michele Marsiglia.

Politica

Riforma. Calderoli, "come la sognava Licio Gelli"

Stop al bicameralismo perfetto; un Senato con meno poteri legislativi e composto da 95 senatori eletti dai Consigli regionali ma con legittimazione popolare; nuovo Federalismo, con abolizione delle materie di competenza concorrente tra Stato e Regioni e alcune competenze strategiche riportate in capo allo Stato. Sono i pilastri della riforma costituzionale che il Senato ha approvato oggi in terza lettura, dopo che venerdì scorso si è concluso il voto sugli emendamenti.

Politica

Nel giorno che vede il Senato porre l'ultimo sigillo sulla terza lettura delle riforme costituzionali, i due alleati di governo Pd e Ncd scoprono di avere qualche buon motivo per litigare fin da domani. O, piu' precisamene, da giovedi'. Il motivo si chiama Unioni Civili, e se Renzi ieri aveva cercato di prevenire ogni forma di tensione con un accorato invito a evitare gli steccati ideologici, oggi ci si accorge che le divisioni culturali ci sono, e sono ben nette.

Politica

Parla Giorgio Napolitano, le opposizioni lasciano l'Aula. L'ex Capo dello Stato prende la parola a Palazzo Madama per dare il suo imprimatur alle riforme costituzionali (attese ora alla Camera), e la contestazione di Forza Italia e grillini assume caratteristiche senza precedenti: a gruppi quasi compatti si alzano e se ne vanno.

Top News

Menu principale

Statistiche

Visite agli articoli
28691012