Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Salvini guerra ai negozi di Canapa light: "liberalizziamo la prostituzione, l'amore fa bene sempre"

Stasera Salvini a Montesilvano in Largo Venezuela alle 21

 

Salvini fa la guerra alla Canapa light.

Tre negozi chiusi e una direttiva del Viminale già pronta contro i negozi che vendono cannabis light. Matteo Salvini dichiara guerra ai punti vendita di derivati della marijuana annunciando al contempo che sono già scattati i sigilli per tre market in provincia di Macerata "che vendono droga".

"Da oggi si comincia una guerra" ha detto Salvini nel corso di un comizio a Pesaro. "Meglio farsi la mattina un uovo sbattuto che non una canna", aggiunge il ministro dell'Interno. Si legge su Adnkronos.

Un'operazione, con la quale, la provincia marchigiana non ha più attività di questo tipo.

"Complimenti al questore e alla magistratura: lo Stato dimostra di non essere complice di chi vende prodotti che fanno il male dei nostri figli" ha detto il vicepremier, per poi aggiungere: "Sono sicuro che il 'modello Macerata' può essere replicato con successo in tutta Italia, oggi stesso manderò una direttiva con questa indicazione". Inoltre, a Torino è stato annullato il Festival della Canapa, previsto dal 17 al 19 maggio.

Quindi ha rincarato la dose: "La droga fa male, se bisogna legalizzare o liberalizzare qualcosa, parliamo invece della prostituzione, visto che far l'amore fa bene sempre e farlo in maniera protetta e controllata medicalmente e sanitariamente" ha sottolineato Salvini.

Ma la replica di Di Maio non è tardata ad arrivare: "La lotta alla droga è come la pace nel mondo: la vogliamo tutti. Io non vedo perché si debbano creare tensioni nel governo per una cosa che noi sosteniamo - ha detto Di Maio -. Il ministro Salvini vuole chiudere i negozi irregolari che vendono queste sostanze? Ben venga, perché se sono irregolari non possono restare aperti. Il tema è che oltre a fare questo lo pregherei anche di chiudere le piazze di spaccio della Camorra e della mafia, perché quando ci sono piazze di spaccio poi ci vanno di mezzo bimbe di tre anni come accaduto a Napoli".

Intanto, il premier Giuseppe Conte prova a gettare acqua sul fuoco sul nuovo terreno di scontro nella maggioranza gialloverde. La cannabis light, ha detto il premier, "non è all'ordine del giorno".

loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…