Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  

La speranza, "Per avere sempre più foglietti colorati, questi esseri fanno di tutto"

"...il coltellino multifunzioni che mi hai regalato tu! Non è mai servito, ma sempre meglio averlo, è rassicurante, avere un coltellino multifunzioni…"

"non so’ se ce la faremo a sopravvivere a noi stessi...se il piccolo bene sconfiggerà il grande male.."

Alla fine di un viaggio incontrare gli stupidi umani che distruggono per foglietti colorati

 

Un mattino d’estate: il cielo terso, l’aria pulita che promette cose buone.. decido… mi alzo presto e parto.

Il viaggio comincia sin da casa”, penso; ed è per questo che l’ho studiato nei minimi particolari: itinerario, meta, abiti per ogni eventualità… profumo – quello non deve mancare mai -, come il coltellino multifunzioni che mi hai regalato tu! Non è mai servito, ma sempre meglio averlo, è rassicurante, avere un coltellino multifunzioni… me lo dicevi sempre, io non capivo, ma in quell’amore incondizionato c’era anche l’accontentarti delle tue manie.

E ora eccomi qui, pronta davanti al mio essere, condividere con me stessa l’entusiasmo di una nuova avventura, di una nuova scoperta.

Mi dicevi: “respira profondamente, ascolta il tuo cuore, ascolta la tua anima, veleggia verso il cielo aperto”… l’ho fatto e sono pronta, anche grazie a te.

La valigia è piccola, ma ciò che manca lo troverò per strada, sento il motore accendersi ed il veicolo avviarsi verso l’ignoto amico, sì perché oggi è amico anche l’ignoto.. perché la voglia di conoscerlo, di immergermi e capire che faccia ha, che lingua parla, in cosa crede e cosa spera, me lo rende amico, forse anche più amico di te, che hai deciso di restare lì, di non seguirmi.

La strada è lunga, ma intorno a me il paesaggio è splendido, inimmaginabile, luminoso e avvolgente, non ti aspetti tanta meraviglia, quando stai per anni rintanata nel tuo guscio, quando preferisci odori e sapori familiari…

Ed invece eccoli qui, questi colori nuovi, esplodere in tutto il loro splendore, fanno giochi di luce, si rincorrono, appaiono e spariscono in un istante, lasciandomi meravigliata e felice come una piccola creatura davanti all’Immenso.

Non so cosa mi aspetta all’arrivo ma il viaggio mi ha già ripagata di ogni dubbio, di ogni paura, di ogni perplessità!

Non sarà lungo, lo so… sono veloce e sicura e traffico non ce n’è ed infatti…

sono ancora presa da ciò che appare al di là del mio finestrino quando….Meraviglia delle meraviglie, da lontano vedo la meta! La distinguo sempre meglio, si avvicina, fino ad essere molto, molto visibile… è immensa, sembra una palla sospesa nel nulla… quasi fluttua in un mare di stelle e più si avvicina e più ne posso scorgere i particolari… i colori meravigliosi.. celeste, verde, giallo, arancio, rosso, blu, e…. Mi avvicino per vedere meglio… decido di fare un giro più approfondito e capire… decido di fermarmi e scendere.

Vedo ogni cosa, ogni essere che si muove….a dire il vero sono un po’ bruttini.. lunghe e sottili appendici, peli di diverso colore sparsi un po’ dovunque, una piccola palla sulla sommità al centro della quale è posto un foro in cui inseriscono di tutto… e dal quale fuoriescono suoni più o meno striduli… mha!

Il loro comportamento poi non mi appare dei migliori… si fanno del male l’un l’altro, il più delle volte per colpa di qualcosa che, mi sembra di capire, si chiami “denaro”, foglietti colorati di diverse misure che servono a comprare qualcosa che dopo un po’ si rompe o finisce.

E per avere sempre più foglietti colorati, questi esseri fanno di tutto… cose per cui il mio vocabolario non cosce parole..

La cosa peggiore è quando li vedo fare del male ai loro piccoli, questo è proprio inaccettabile….

Basta! Torno indietro, vado a chiamare rinforzi, questo posto meraviglioso va salvato…. Va ripulito, va liberato e finalmente donato a chi se lo merita!

La terra non può restare in mano agli umani!

Ma non faccio in tempo a risalire sul veicolo che mi sento toccare una mano, mi volto, lo vedo… è un piccolo esserino, con grandi occhi colore del cielo, peli arruffati scuri e morbidi che fanno degli anelli e ricadono sui lati; il suo colore è roseo ed il foro posto al centro della sua piccola palla si apre mostrando come dei confettini bianchi… non mi sembra neanche brutto, a questo punto sembra quasi che sorrida e mentre lo osservo per capire cosa vuole comunicarmi sento un suono… soave, quasi un canto!

Attivo il traduttore ed ascolto:

Amica sconosciuta, so che ciò che hai visto non è quello che ti aspettavi,

so che vista da vicino la nostra terra è un vero disastro, e so che la colpa è nostra, per averla trascurata, ferita ed offesa..

ma vedi, per ogni umano che uccide, c’è uno che da’ vita,

e quando si distrugge un bosco, qualcuno pianta un seme che sarà un albero..

e quando intere nazioni muoiono di fame, tanti umani accorrono donando medicine, cibo, acqua…

e quando c’è una guerra, si muore per un pezzo di deserto, qualcuno cerca di portare libertà, speranza, giustizia..

e quando qualcuno offende un piccolo, qualcun’altro lo sostiene, lo protegge, lo aiuta a crescere..

vedi, non so’ se ce la faremo a sopravvivere a noi stessi, se il piccolo bene sconfiggerà il grande male.. ma ti prego, dacci ancora un po’ di tempo, perché l’amore che conosci sul tuo pianeta, c’è anche qui… e la speranza è una delle poche cose che nessuno può toglierci.

In tanti ci crediamo, credici anche tu!

Eccolo l’ignoto, quello che sapevo amico prima ancora di conoscerlo, mi si posto davanti e mi ha comunicato a nome di una intera umanità cosa spera, per cosa lotta, in cosa crede… crede nell’AMORE! Lo stesso immenso amore in cui crediamo noi!

Posso tornare a casa, ora, sono felice, perché ho compreso che la speranza più grande è quella riposta nel nostro cuore, unico linguaggio dell’universo, comprensibile ad ogni essere, forza ed energia che sostiene e rende unico questo mistero che è la nostra vita!

Quando tornerò ti racconterò tutto e tu penserai ancora una volta che si tratta di una favola! Ma l’amore incondizionato che hai per me ti farà credere ogni parola, sorridere e sperare che sia vero.

Non mi è servito neanche questa volta, il tuo coltellino multifunzioni… ma mi ha fatto tanta compagnia!

loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…