Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Ceramiche. Museo Paparella Treccia, la Brocca del Mese: “Mel Rosato”

Il più grande ostacolo alla comprensione di un'opera d'arte è quello di voler capire" Bruno Munari. 

Il Museo Paparella Treccia di Pescara presenta la Brocca del mese , bottega Orazio Pompei fine 1500. Brocca da farmacia con Cristo e la Maddalena Iscrizione farmaceutica "MEL ROSATO" (miele rosato)

Castelli, attribuito alla bottega di Orazio Pompei fine del 1500 La produzione di vasi da farmacia ha il suo maggiore sviluppo tra i secoli XV e XVI. La splendida brocca conteneva un unguento terapeutico a base di miele ed estratti di petali di rosa, aventi proprietà emollienti e lenitive. L’arte farmaceutica, un tempo competenza riservata ai soli monaci dei conventi, assumerà ruolo autonomo dalla metà del 1400. L’uso frequente di spezierie non sarà più sola prerogativa degli ospedali annessi ai monasteri, ma anche di famiglie nobili e principesche, raffinati committenti di corredi farmaceutici dall’alto valore artistico.

Il Museo è ospitato in una villa ottocentesca in stile eclettico sita nel cuore di Pescara, di fronte alla centralissima Piazza della Rinascita. Al suo interno è custodita la Collezione Paparella Treccia Devlet, frutto di 40 anni di ricerca e di studi del Professore Raffaele Paparella Treccia, che ha donato la collezione e la villa ad una fondazione intitolata a lui e a sua moglie Margherita Devlet.

La raccolta è composta da 146 selezionati capolavori della maiolica artistica di Castelli, ordinati secondo un criterio cronologico, opera dei maggiori maestri castellani attivi tra il XVI e il XIX secolo, fra cui Francesco Grue (1618-1673), il figlio Carlo Antonio (1655-1723) e il nipote Francesco Antonio Saverio (1686-1746), nonché i principali esponenti delle famiglie Gentili, Cappelletti e Fuina.

Al Museo Fondazione Paparella di Pescara prosegue intanto fino al 15 maggio 2016 una Mostra di 61 schizzi e 33 sculture del grande artista scultore abruzzese Costantino Barbella (Chieti, 1852 – Roma, 1925) dal titolo “Dall’idea alla forma COSTANTINO BARBELLA: 61 schizzi e 33 sculture”.

Ultima modifica il Lunedì, 25 Gennaio 2016 11:47
loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…