Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Teramo, raccolta firme per ospedale di Villa Mosca.

 La risposta di +Europa +Teramo: contenitore vuoto a Villa Mosca". Movimento 5 Stelle il 26 e 27 ottobre lancerà una raccolta firme, una petizione popolare per chiedere che l’Ospedale rimanga a Villa Mosca e che venga realizzato dal pubblico.

 

“La ASL di Teramo ha definitivamente bocciato il project financing proposto dalla Ditta Pizzarotti. Ciò conferma tutti i dubbi che il Movimento 5 Stelle aveva avanzato su questa proposta nonostante non siano stati forniti gli atti del progetto.” dichiara il Deputato Fabio Berardini del Movimento 5 Stelle.

Un progetto sbagliato fin dal principio in quanto non farebbe altro che danneggiare l’intera Città di Teramo.

“Non possiamo permettere che la città venga derubata di un’altra struttura fondamentale che lascerebbe un ennesimo vuoto urbanistico per decenni (come è capitato con l’ex manicomio). Per non parlare poi del danno economico che si abbatterebbe su tutti i quartieri limitrofi” continua Berardini.

Il Movimento ha una posizione chiara: l’ospedale deve essere costruito dal pubblico (non da un privato che lucra sulla sanità) e deve rimanere a Villa Mosca. Le soluzioni sono molteplici: ristrutturazione/ampliamento del Mazzini o demolizione e ricostruzione dell’esistente. La zona di Villa Mosca, infatti, possiede un’enorme estensione ed è assurdo pensare di costruire altrove, fuori dalla Città.

A tutti coloro che affermano che i soldi a disposizione della regione Abruzzo non bastano è sufficiente ricordare che sarebbe possibile effettuare un mutuo con Cassa Depositi e Prestiti anziché fare accordi con il privato. “È necessario aggiungere, inoltre, che la ASL di Teramo ha già dovuto spendere 500.000 euro (di soldi destinati alla sanità di tutti i teramani) per sanare il pasticcio combinato tramite il project financing del parcheggio dell’ospedale. Questo la dice lunga sulla gestione dei project financing.

Movimento 5 Stelle il 26 e 27 ottobre lancerà una raccolta firme, una petizione popolare per chiedere che l’Ospedale rimanga a Villa Mosca e che venga realizzato dal pubblico. È ora che i cittadini esprimano il loro pensiero e auspichiamo che il Sindaco Gianguido D’Alberto accolga con favore e supporti questa iniziativa” conclude il Deputato Fabio Berardini

+Europa +Teramo: ospedale nuovo fondamentale, contenitore a Villa Mosca

A seguito della Commissione sanità, avvenuta alla presenza del Direttore Generale della Asl, Dott. Maurizio Di Giosia e dei tecnici dell’ente, il gruppo consiliare “ + Europa + Teramo” ritiene che "la costruzione dell’ospedale nuovo sia di fondamentale importanza per il territorio teramano, non solo nel senso più stretto di capoluogo, ma della provincia tutta. Solo con la costruzione di una nuova struttura sarà possibile rimodulare l’offerta sanitaria, giacchè come è stato osservato, attualmente il Mazzini risulterebbe inidoneo, nell’ottica degli spazi, a ospitare sistemi all’avanguardia. Se veramente ambiamo a un’offerta sanitaria tale da farci diventare centro di eccellenza, non solo in Italia. è chiaro che dobbiamo avere una struttura adatta per poter dotare l’ospedale di strumenti innovativi, come ad esempio la robotica.

E’ per noi di evidente importanza che la politica e la Asl agiscano all’unisono, superando il dibattito che in questi giorni ha appassionato i più sulla location dell’Ospedale. Per noi questa discussione viene superata dalla dimensione baricentrica e strategica che dovrà avere la struttura se la si immagina come un Ospedale territoriale.

La nostra posizione positiva sul nuovo ospedale, certo non ci fa dimenticare che, contestualmente, dobbiamo pensare alla destinazione che si vuole dare al Mazzini, onde evitare che possa diventare un contenitore vuoto in un quartiere residenziale come VILLA MOSCA. In conclusione, auspichiamo che soprattutto la parte politica adotti un comportamento non ondivago e che si adoperi affinchè Teramo possa veramente proporre un’offerta sanitaria che guardi al futuro per sanare la mobilità passiva, principale malattia del nostro sistema sanitario".

Ultima modifica il Venerdì, 11 Ottobre 2019 18:22
loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…