Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Topo di appartamento beccato in una villa con refurtiva di 1000euro.

Accerchiato a Sant'Omero dai carabinieri di Corropoli

 

Nella tarda serata di ieri, i Carabinieri del N.O.R. di Corropoli, hanno arrestato, in flagranza di reato, un topo di appartamento. I militari, da un pò di tempo erano sulle tracce dell’autore di alcuni furti in zona, avevano organizzato un dispositivo che permetteva di controllare le mosse del soggetto, allo scopo di anticiparle e individuare il possibile obiettivo.

Ieri le ipotesi info-investigative degli operanti hanno consentito di individuare per tempo l’obiettivo prescelto, una villetta singola, isolata e temporaneamente disabitata – priva di sistemi passivi di sicurezza –. A quel punto  la zona è stata accerchiata ed i militari si sono posizionati a debita distanza in diversi punti di osservazione. Dopo poco, infatti, vedevano giungere a bordo dell’utilitaria un uomo che dopo aver scavalcato la recinzione forzava la porta della cucina entrando nella villetta incustodita, in quanto i proprietari risiedono altrove, e subito dopo, uscire con delle sei grosse pentole in rame (c.d. callare) che depositava nei pressi dell’autovettura, per rientrare e prelevare un decespugliatore.

A quel punto i Carabinieri decidevano di intervenire bloccando un uomo di 33enne, di Corropoli, già noto alle forze dell’ordine, al quale veniva contestato il reato di furto in abitazione. La refurtiva, del valore di € 1.000, interamente recuperata e restituita all’avente diritto. L’arrestato, espletate le formalità di rito, trattenuto presso questa camera di sicurezza come disposto dall’autorità giudiziaria informata da i militari operanti che procedono, in attesa del processo con rito direttissimo previsto per la giornata odierna.

loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…