Stampa questa pagina
Giovedì, 02 Luglio 2020 18:37

Pescara. La palazzina di via d’Annunzio 259 ha i giorni contati.

Scritto da redenz
Municipio Municipio

 Dopo essere stato dichiarato inagibile nel 2013 è arrivata infatti l’ora dell’abbattimento dell’immobile, da molti anni inclinato a causa di un vizio strutturale e danneggiato definitivamente dal sisma del 2009.

Tra quindici giorni partiranno i primi lavori del cantiere che porterà alla demolizione dello stabile , lavori che interesseranno in modo consistente la viabilità di via d’Annunzio e delle strade contigue. Oggi in Sala consiliare è andato in scena il primo atto di questa importante opera di rigenerazione urbanistica, con la riunione che ha visto presenti il vicesindaco Gianni Santilli, il geom Angelo Giuliante, il comandante della Polizia Municipale Magg. Danilo Palestini, i tecnici del Comune e i rappresentanti della ditta che effettuerà i lavori. Le opere di demolizione saranno affidate alla A.T.I . Fratelli Barattelli – MIC, mentre la direzione dei lavori e della sicurezza cantieri sarà affidata agli ingg. Fausto Lopez Suarez e Nicola Cerasa. I progettisti del nuovo stabile saranno gli ingg. Riccardo Calabresi e Dino Pignatelli. I lavori avranno una durata complessiva di almeno 40 giorni, con una fase acuta (le opere di demolizione per l’abbassamento dello stabile) di 15 giorni. Giovedì 9 luglio , con inizio alle ore 16.00, si terrà in Comune la prima riunione operativa tra gli amministratori, la Polizia Municipale, i tecnici del Comune e le maestranze della ditta esecutrice per stabilire i passi organizzativi del cantiere di via d’Annunzio 259.

Articoli correlati (da tag)