Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  

di Angela Curatolo

25% della somma milionaria dovrà metterlo la comunità parrocchiale, disposta subito a contribuire per la chiesa in via Giovi. Alcuni fedeli hano proposto: “ scissione delle comunità parrocchiali”

Pubblicato in Montesilvano

 Rosini: “Scoperti e denunciati due casi in due mesi, intervenga la Asl” Il collegio Ipasvi di Pescara torna a chiedere l’aumento dei controlli e maggiore rigore nelle fasi di reclutamento del personale infermieristico, sia da parte delle cooperative e sia da parte della Asl che si avvale delle cooperative per svolgere il servizio di assistenza domiciliare sul territorio. Dopo i due casi di false infermiere che hanno lavorato senza avere né titoli né abilitazione, scoperte e denunciate la prima nell’agosto scorso e la seconda pochi giorni fa, la presidente del collegio Ipasvi di Pescara Irene Rosini si dice “molto preoccupata per questo ripetersi di episodi in cui si scoprono falsi certificati e diplomi di laurea, mancati controlli e superficialità evidente nel reclutare infermieri, chiamati ad assicurare cure e assistenza sul territorio e al domicilio dei pazienti”. “Risale ad agosto – sottolinea Irene Rosini – il primo episodio denunciato dal Collegio Ipasvi di Pescara. Adesso, a due mesi di distanza, è stato smascherato e immediatamente denunciato ai Nas di Pescara un altro grave episodio. Il Collegio Ipasvi ha accertato che nessun titolo è stato mai conseguito dalla “sedicente infermiera” che ha risposto all’annuncio della cooperativa sociale che opera nell’assistenza domiciliare integrata in convenzione con la Asl. Oltre a non risultare iscritta a nessun albo professionale sul territorio nazionale e a non essere quindi abilitata nell’esercizio della professione infermieristica, abbiamo accertato che la donna non si è mai laureata all’università di Modena, come invece aveva dichiarato in fase di selezione”. “Tutto questo – aggiunge Irene Rosini - rappresenta un grave danno sia nei confronti dei cittadini, che dovrebbero essere assistiti da professionisti qualificati, sia nei confronti di quegli stessi infermieri, specializzati e competenti, che operano sul territorio. Stupisce molto che venga fatta a posteriori, e non in fase di reclutamento, la richiesta e la verifica dei documenti che certificano il percorso formativo e l’iscrizione dell’infermiere all’albo professionale gestito dal Collegio Ipasvi. Evitare questo genere di episodi e mantenere la fiducia dei cittadini sono obiettivi primari per chiunque abbia a cuore la qualità delle cure e dell’assistenza. Per questa ragione auspichiamo con forza un aumento dei controlli e maggiore rigore nelle fasi di reclutamento, sia da parte delle cooperative e ancora di più da parte della Asl”. 

Pubblicato in Pescara e Provincia

Prima edizione del concorso letterario “Ester Pasqualoni” riservato alle classi seconde e terze delle scuole secondarie abruzzesi di primo grado per combattere la violenza di genere.

Pubblicato in Teramo e Provincia

"... eccezionale traguardo, superando il secolo di storia". Così il sindaco Francesco Maragno nel suo discorso per i 101 anni festeggiati questa mattina da Linda Di Felice.

Pubblicato in Montesilvano

a novembre aperture buste per offerte

Pubblicato in Montesilvano

Consiglio Comunale, 24 Ottobre 2017, ore 09:30, Sala Consiliare “E. Santavenere”. Mozione sulla Chiesa di Villa Carmine Via Verdi o via Giovi? Ecco emendamento Di Stefano

Pubblicato in Montesilvano
Pagina 1 di 1337
loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…