Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Martedì, 15 Maggio 2018 10:47

Politica finanziaria. Il Governo italiano, se si fa, deve deciderla e non la UE

Scritto da di Angela Curatolo
Commissario europeo per la stabilità finanziaria, i servizi finanziari e il mercato unico dei capitali Commissario europeo per la stabilità finanziaria, i servizi finanziari e il mercato unico dei capitali foto da Wikipedia

Mentre la Ue chiede di ridurre deficit e debito pubblico e ficca il naso nella nostra Sovranità, aumentano i costi della vita per l'italiano che paga, paga, paga...

 

"E' chiaro che l'approccio alla formazione del nuovo Governo e l'approccio rispetto alla stabilità finanziaria deve essere quello di rimanere nel corso attuale, riducendo gradualmente il deficit e riducendo gradualmente il debito pubblico". Così il vicepresidente della Commissione Ue, Valdis Dombrovskis, parlando dell'Italia e precisando che la Commissione raccomanderà di ridurre debito e deficit e di "mantenere gli impegni europei" così come richiesto anche dal capo dello Stato Sergio Mattarella.

Questi dovrebbero essere i presupposti anche del prossimo Governo, lo riferisce il vice della Commissione UE, il vice..., lo stesso Governo che tarda a partire, quello scelto dal popolo, quello che dovrebbe essere dalla parte del popolo, quello che forse la vecchia politica pavida teme.

Esodati, tasse, impresa ai minimi, partite Iva al lumicino, aumenti di benzina, diesel, imposte, tasse, alle stelle i consumi, pochi soldi per la spesa quotidiana... pagare e non ritrovarsi nulla, mai una soddisfazione, una gioia, i soldi sono fermi chissà dove e se si muovono sempre nella direzione, solo per gli enti, per la UE, così almeno appare la situazione. La stessa Ue che sta cambiando il modo di vivere di un intero popolo a cui è richiesto di adeguarsi alle regole pagando e pagando, pagando. A vantaggio di chi?

L'Europa è una cosa assai bella, ma non così che la si immaginava.

Dovrebbe essere solidale con il nostro governo e rispettare la nostra sovranità ma chi è nei posti di potere ha sempre preferito fare bella figura con l'estero, preoccupandosi di far pagare tutto agli italiani, che cacciano soldi che alla fine non rientrano. 

E con il popolo italiano? Non importa fare bella figura?

In una società tutti devono avere il proprio tornaconto, come si campa altrimenti? Questi ultimi anni hanno grattato via l'ottimismo e le caratteristiche del popolo italiano che è diventato ombroso, individualista, egoista, solipsista. 

Siamo ora perfetti cittadini europei? Enjoy!

L'atteggiamento della politica da qualche anno è quello di quei genitori che soffocano e bacchettano i figli sempre, nel bene e nel male, imputando loro sempre di essere sbagliati a vantaggio degli estranei, comportamento che crea turbe e traumi a vita.

Non sempre l'estraneo ha ragione, bisogna sgridare i figli quando lo meritano, non sempre per fare bella figura con gli estranei, indice di insicurezze. E quando un genitore non ha il coraggio di mostrare i limiti invalicabili entro cui è protetta la propria famiglia, ecco che alla fine diventa schiavo dell'estraneo e perde il rispetto dei figli.

UE e vice stiano al proprio posto che i temi di Governo e il modo di portarli avanti lo scelgono i votati dal popolo italiano!

Top News

Statistiche

Visite agli articoli
31679167