Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Venerdì, 05 Ottobre 2018 15:28

Pescara/provincia. Antonio Di Marco: ci salutiamo (forse)

Scritto da di Simone Merlonetti
presidente uscente Antonio Di Marco presidente uscente Antonio Di Marco foto di Merlonetti

di Simone Merlonetti

Il presidente della Provincia di Pescara si dimette:“Farei volentieri l'esperienza di candidato consigliere regionale”

 

Oggi è una giornata perfetta, sarà stato questo forse il pensiero del Presidente della Provincia Antonio Di Marco osservando il clima piovoso di questa mattina, una giornata che accompagna con il bagnato le sue dimissioni come Presidente, la conclusione di un ciclo per lui e per tutta la provincia pescarese.

E' arrivato alla sala “Figlia di Iorio”, da solo senza accompagnatori, con l'intento di avviare la conferenza stampa per l'annuncio atteso.

Dopo essersi seduto ha predisposto davanti a lui una serie di schede con numeri e grafici volte a raccontare quello che è stato il suo lavoro e quali sono stati i suoi traguardi, risultati raggiunti con i consiglieri e con tutti quelli che hanno lavorato con lui. “ Siamo partiti da una Provincia che aveva 8 dirigenti e siamo arrivati ad una Provincia con un solo dirigente tagliando le spese di 2 milioni e due euro di spese l'anno”, è stato il suo esordio, rimarcando come sotto la sua gestione è stata attuata una politica di riduzione dei costi.

“Siamo passati da duecentottantuno dipendenti a centotrenta, abbiamo ridotto chiaramente il costo del personale che partiva da dodici milioni e trecento mila e arriva a sei milioni e ottocento mila”.

Continua il Dottor Di Marco sottolineando come lui stesso abbia preteso un controllo molto incisivo da parte della polizia provinciale sul fiume Pescara, effettuando più di duecento sopralluoghi fatti sul Saline e sul fiume Pescara.

“Ho portato in Provincia cinquantaquattro milioni di euro per la viabilità, frutto di una concertazione tra me e la Regione ma la Regione non avrebbe concesso senza dovute richieste, da parte mia per far capire le esigenze. Ho ridotto i costi delle società partecipate da centosettantadue mila euro a quaranta mila euro all'anno. Se si vuole si può fare ed io l'ho fatto”. Dice l'ormai ex Presente della Provincia con orgoglio. “Abbiamo tagliato le spese come detto per un milione di euro e restano solo centoquarantacinque mila euro di fitti passivi che con lo spostamento dell'alberghiero a Stella Maris nel 2019 non si avranno più come costo. Io ho voluto che l'avvocatura della Provincia facesse le cause poiché ho trovato al mio arrivo una Provincia che dava incarichi all'esterno. Ho pagato debiti fuori bilancio in questi quattro anni di più di cinque milioni di euro, debiti che non avevo fatto io. Ho sforato il patto di stabilità nel 2015 pagando sedici milioni di euro alle imprese. Questi diagrammi di flusso o torte vi da un quadro chiaro, sono dati trasparenti che compariranno in un decreto che ho da poco approvato. Mi sono sempre preso tutte le responsabilità ed ho fatto il massimo che potevo fare. Mi auguro che dopo di me arrivi un presidente il più possibile pronto ad occuparsi di problemi della provincia”.

Sono tanti i successi che dichiara l'ex Presidente, viene spontanei chiedersi il perché delle dimissioni, se vi sono nuovi scenari per lui all'orizzonte.

Il suo futuro? “E' una bella domanda. Io credo che in questo momento di conclusione della politica, i cittadini devono misurarsi con persone che corrispondono ciò che dicono con i fatti e che siano tangibili. Io non lascio proclami e la mia risposta è, se la politica ritiene di voler investire su persone che hanno dimostrato senso di responsabilità, senso delle istituzioni ed impegno reale a favore del territorio, io sono a disposizione, non ho problemi e farei volentieri l'esperienza di candidato consigliere regionale. Nulla però è dato per scontato, la certezza della mia candidatura la dà il mio partito di appartenenza”.

Difficile pensare che si lasci una nave cosi ben avviata per una strada incerta, difficile credere che Antonio Di Marco non abbia garanzie su ciò che vorrebbe fare.

Top News

Statistiche

Visite agli articoli
32190405