Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Martedì, 07 Luglio 2020 16:22

Pianella, priorità giovani e nuovo anno scolastico

Scritto da redenz

Pianella: AL VIA I CENTRI ESTIVI E LA PIANIFICAZIONE DEL NUOVO ANNO SCOLASTICO.

Nell’agenda amministrativa del Comune di Pianella la priorità in questo momento è rappresentata dal mondo giovanile e scolastico. “Siamo particolarmente soddisfatti per l’offerta estiva che la proficua collaborazione pubblico-privato ha generato sul nostro territorio – afferma il vice sindaco con delega alle politiche giovanili Antonella di Massimo- poiché, oltre ad avere garantito l’immediata ripresa del nido comunale, in gestione al Grillo Parlante, la stessa associazione ha ampliato l’offerta estendendola alla fascia 3-10 anni con l’organizzazione di un centro estivo già in piena attività; altre due associazioni hanno avviato progetti estivi per i giovani con al centro il mondo animale ed equestre in particolare, si tratta della ASD Arcobaleno e della Cooperativa sociale RE.SA.BE.; mentre il 13 luglio, dalle ore 8 alle 13, partirà il centro estivo comunale, affidato alla cooperativa New Aid, che ospiterà nell’area scolastica del plesso di Via Villa de Felici una serie di attività che vanno dalla parte artistica a quella ludica, con l’inserimento, fortemente voluto dall’amministrazione, di una serie di attività motorie per cercare di colmare il grave vuoto che il lockdown ha generato nei ragazzi, di fatto privati per mesi delle essenziali attività necessarie al loro equilibrato sviluppo psico-motorio.” Altra questione di grande attualità per tutte le amministrazioni comunali è quella relativa alla riapertura delle scuole che vedono enti locali ed istituzioni scolastiche impegnate nel difficile compito di adeguare gli ambienti alle prescrizioni in tema di prevenzione anti covid-19 emanate dal Ministero per l’Istruzione. “Nella conferenza dei servizi indetta dal Sindaco con la dirigenza scolastica – spiega l’assessore all’istruzione Sabrina Di Clemente – sono emerse tutta una serie di prevedibili criticità, legate soprattutto agli spazi ampi che vengono richiesti per il distanziamento. Sicuramente non ci saranno problemi per le due scuole materne, per le quali gli spazi consentono di rispettare le indicazioni ministeriali, magari adottando qualche accorgimento su arredi e dpi, mentre più gravosi si rivelano gli interventi ipotizzati sulle scuole primarie, sia di primo che di secondo grado. A tale proposito i tecnici del comune sono già al lavoro per individuare la tipologia degli interventi da eseguire e le tempistiche, sulle quali, tuttavia, pesa il ritardo con il quale il ministero ha attivato le piattaforme per le richieste di finanziamento.” “In ogni caso – conclude l’assessore – la collaborazione costante tra istituzione scolastica e comunale ci consente di guardare con ottimismo alla riapertura dell’anno scolastico, poiché gli interventi sono stati già stati per gran parte individuati e potranno partire non appena il ministero confermerà l’erogazione dei fondi necessari. Probabilmente sconteremo qualche piccolo disagio legato al trasporto scolastico per la necessità di scaglionare gli orari di ingresso, ma siamo certi di poter garantire la piena attività in presenza a tutti gli alunni che finalmente potranno tornare alla normalità.”

Top News

Statistiche

Visite agli articoli
29972779