Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Giovedì, 21 Gennaio 2021 18:59

Pianella. Gianni Filippone: dalle cartelle pazze ai debiti fuori bilancio gli errori dell'Amministrazione Marinelli.

Scritto da redenz

Filippone. "Gli errori dell’amministrazione del Sindaco Marinelli danneggiano il bilancio comunale e si scaricano sempre sulle tasche dei cittadini."

Dall'opposizione Gianni Filippone, elenca quelli che ritiene "errori di gestione" dell'Ammistrazione Marinelli, "hanno determinato negli ultimi anni non solo diversi debiti fuori bilancio, ma anche numerosi contenziosi con i fornitori, ditte appaltatrici e cittadini per tasse e tributi non dovuti, i quali sono stati costretti a fare ricorso citando in giudizio il Comune di Pianella per rivendicare i loro diritti, di conseguenza costringendo il Comune ad affrontare spese legali per stare in giudizio e difendersi davanti alle Commissioni Tributarie, ai Tribunali Civili e Amministrativi e perfino in Cassazione".

Dal GLOBAL SERVICE” un appalto per privatizzare tutti i servizi tecnici comunali, "prima aggiudicato e poi disdetto, con ingenti costi legali per difendere il Comune dal ricorso promosso dalla Ditta aggiudicatrice", alle “cartelle pazze dei tributi inviate alla maggioranza dei Pianellesi con le relative spese postali per l’invio e le spese per avvocati per stare in giudizio di fronte alle commissioni Tributarie Provinciale e Regionale". Parla di "Debiti fuori bilancio". Sui lavori della Scuola Materna del Capoluogo, dice, "ingenti spese legali per rivendicare i danni della ditta". Poi elenca sanzioni e spese per messa in sicurezza di edifici.

Nell'ultimo Consiglio Comunale, 31-12-2020, dopo le verifiche del Piano Economico Finanziario di Pianella da parte dell’Autorità Regolazione Energia Reti e Ambiente con delibera n° 443 del 31-10-2019, "è stato riscontrato che mancavano degli atti per la validazione dei dati, in particolare la dichiarazione di veridicità, considerato il piano tariffario 2020 e i costi risultanti nel PEF 2020, è stato rilevato un costo finale per l’anno 2020 pari a €.980.274,00, per cui la differenza in più è risultata di €. 119.267,00, quindi una considerevole somma incassata indebitamente dal Comune di Pianella da restituire ai cittadini, come dispone la Delibera dell’A.R.E.R.A.. Invece il Sindaco Marinelli con la sua maggioranza, (“ridotta” da 9 a 7 consiglieri), nella stessa seduta del suddetto Consiglio Comunale hanno approvato e disposto che il rimborso della suddetta somma, dovrà effettuarsi in tre rate annuali nel 2021, 2022 e 2023, mentre hanno bocciato, con sette voti contro e sei a favore, l’emendamento dei Consiglieri di opposizione Gianni Filippone e Massimo Di Tonto i quali hanno proposto la restituzione con una sola rata entro l’anno 2021. Non è giusto scaricare il costo degli errori dell’amministrazione comunale sulla collettività e sulle tasche dei contribuenti".

Si legge su un comunicato.

"Di fronte a questo lungo elenco di gravi errori di gestione, un’amministrazione seria dovrebbe porsi il problema di ricercare le responsabilità, sia degli amministratori che dei dirigenti all’interno del Comune, adottando i provvedimenti appropriati previsti dalle leggi, a tutela degli interessi delle casse Comunali".

Top News

Statistiche

Visite agli articoli
32194912