Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Lunedì, 19 Aprile 2021 16:33

Celano, educazione alimentare con IGP, tour della patata

Scritto da redenz
Celano, educazione alimentare con IGP, tour della patata Nelle foto Marco Nucci per l’AMPP e la Dott.ssa Anna Maria Bacchetta.

“IGP viaggio nelle scuole ” prosegue il suo tour e fa tappa all’Istituto Rwanda di Celano (AQ) per fare educazione alimentare .

Progetto di promozione della Patata del Fucino IGP promosso dall’Associazione Marsicana Produttori Patate.

Celano 19 Aprile 2021- Dopo la campagna di promozione e valorizzazione della Patata del Fucino IGP condotta nelle scuole a livello nazionale in collaborazione con Findus, l’AMPP ha riservato particolare attenzione a quelle del proprio territorio ed è stata la volta dell’Istituto Rwanda Evolution ETS di Celano (AQ). Un istituto di scuola paritaria primaria e per l’infanzia, che si caratterizza per aver attivato un progetto di scambio culturale tra i loro bambini e quelli di una scuola ruandese, favorendo lo studio dell’inglese già dalle classi dell’infanzia.

Un’esperienza che porterà i piccoli a parlare della Patata del Fucino IGP anche ai loro amici lontani con cui scambiano i loro interessi, agevolati anche dal materiale didattico ricevuto dall’AMPP che in questa occasione ha potuto finalmente avere il piacere di consegnarlo direttamente ai bambini che finalmente erano in presenza. Si è trattato di quadernoni per le diverse classi, il giornalino di Patatopoli, di grande formato, abbinato ad un inserto con cui giocare a fare gli ecologisti. Strumenti di intrattenimento dei piccoli concepiti per avvicinare i bambini alle tematiche dell’ambiente, della sostenibilità e della sana alimentazione con notizie, curiosità, quiz e ricette. L’azione dell’AMPP viene resa ancora più incisiva grazie all’apporto dato, in termini di adesione all’iniziativa, dal presidente dell’Istituto Walter Rubeo, dalla consigliera Anna Maria Bacchetta e dall’ex console Rwanda Francesco Alicicco. Rodolfo Di Pasquale, presidente dell’AMPP, ritiene che questo programma nelle scuole sia di grande utilità per creare nei futuri cittadini il senso di appartenenza ad un territorio, come quello del Fucino e dell’Abruzzo intero, capace di conferire ai prodotti che vengono coltivati un valore dato proprio dal luogo di provenienza.