Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


 
Venerdì, 20 Maggio 2022 14:49

L'Aquila, parcheggio di via Strinella intitolato all'architetto Carmine Scoccia

Scritto da REDENX

fu lui a progettare negli anni Novanta proprio l’area verde

L’AQUILA – Domenica prossima, 22 maggio, il parcheggio lungo via Strinella, all’Aquila, a ridosso del Parco Unicef sarà intitolato al compianto architetto Carmine Scoccia che ha progettato negli anni Novanta proprio l’area verde. Decano degli architetti – possedeva la tessera numero 2 dell’Ordine professionale –, era originario di Rocca di Mezzo e nella sua lunga carriera ha contribuito alla redazione di numerosi Piani regolatori in diversi comuni d’Italia. Venuto a mancare undici anni fa, l’architetto Scoccia ha progettato gran parte degli edifici che si trovano lungo via Strinella e nell’area circostante, tra cui la chiesa di Santa Rita, di cui peraltro quest’anno ricorre il cinquantenario dall’inizio dell’edificazione: non è un caso che l’intitolazione avverrà nella giornata della ricorrenza della religiosa e seguirà la celebrazione della funzione in onore di Santa Rita. L’intitolazione da parte del Comune è stata supportata da una corposa raccolta di firme promossa dal consigliere comunale Giancarlo Della Pelle, alla quale l’intero quartiere ha aderito con convinzione e affetto nei confronti di Scoccia, che molti ricordano anche per il suo impegno in prima persona nel mantenimento del Parco dopo la sua realizzazione. L’architetto addirittura promosse la costituzione di un’associazione, denominata “Strinella”, per supportare l’amministrazione comunale per l’ordinaria manutenzione del Parco, profondamente convinto della validità dell’intervento, e insieme tra gli altri al compianto Adriano Perrotti, residente della zona, si rimboccava le maniche per tenerlo in ordine. L’appuntamento, domenica, è alle ore 12,30 quando sarà svelata la targa con il suo nome alla presenza del sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, del consigliere Della Pelle, che ha proposto l’intitolazione e che da presidente della I Circoscrizione tra il 2002 e il 2007 collaborò da vicino con Scoccia alla realizzazione del parco, del sindaco di Rocca di Mezzo Mauro Di Ciccio, del presidente dell’Ordine degli architetti Sara Liberatore – succeduta a Edoardo Compagnone che prima di lei ha condiviso l’intitolazione – e dei familiari di Scoccia, a partire dai figli Cesare e Francesco.

chiacchiere da ape