Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Agosto 09th, 2022
 In casa Asd Lupi d’Abruzzo si entra nei ritmi giusti a livello organizzativo ...
Agosto 09th, 2022
L'ospedale di Chieti ha acquisito il Robot da Vinci XI, quarta generazione di ...
Agosto 08th, 2022
morti 66 anni fa in Belgio nella miniera del Bois du Cazier Il sindaco ...
Agosto 08th, 2022
Cgil: "Lavoratrici e lavoratori che meritano rispetto e dignità." Dopo mesi ...
Agosto 08th, 2022
 Presenze quintuplicate al Borgo d’Abruzzo che ospita il parco museale Estate, ...
Agosto 08th, 2022
Il Comitato Direttivo della Sezione “L. Gorgoni” di Italia Nostra - Pescara ...
Agosto 08th, 2022
Le associazioni del Coordinamento “SalviAmo gli Alberi di Pescara” Comitato ...
 

Spettacoli e Cultura

Agosto 09th, 2022
La scorsa domenica allo stabilimento balneare Niki Beach Club di Pescara si è ...
Agosto 08th, 2022
Tantissimi eventi già in elenco per il cuore dell'estate in agosto, la lista è ...
Agosto 08th, 2022
Organizzato dalla Scuola Civica Musicale, apre le iscrizioni da mercoledì 17 ...
Agosto 08th, 2022
 Il catanese Zappalà, 23 anni, eletto Mister Italia 2022. La vercellese Caucino ...
Agosto 08th, 2022
di Stefania Di Francescantonio nel centro di Caramanico Terme (Pescara) nel ...

Notizie Abruzzo

  • Prev
L'ospedale di Chieti ha acquisito il Robot da Vinci XI, quarta generazione di uno dei primi sistemi per la chirurgia
morti 66 anni fa in Belgio nella miniera del Bois du Cazier Il sindaco Giorgio De Luca presente alla cerimonia in
Montesilvano: chiuso dal 16 al 26 agosto ASL di Pescara: chiusure e orari del mese di agosto 2022   Si comunica
Cgil: "Lavoratrici e lavoratori che meritano rispetto e dignità." Dopo mesi e mesi di trattative livello nazionale
Autopattuglie, acquascooter e unità cinofile di salvataggio per l’atteso aumento di bagnanti nelle prossime due
 Presenze quintuplicate al Borgo d’Abruzzo che ospita il parco museale Estate, tempo di bilanci. E quello del
Lunedì, 27 Giugno 2022 09:16

Città Sant'Angelo. SI: "paternale Nimby solo per il nostro comune?"

Scritto da nefer

NIMBY: "non nel mio giardino".

 Si legge nella nota a firma di PD-INSIEME PER CITTÀ SANT’ANGELO -ANTONIO MELCHIORRE -PATRIZIA LONGOVERDE -MAURO PATRIZII -CATIA CIAVATTELLA ALICE FABBIANI – SINISTRA ITALIANA “SEZ. FERNANDO FABBIANI” DAVIDE RAGGIUNTI – SEGRETARIO LOCALE "SEZ. FERNANDO FABBIANI" PIERPAOLO DI BRIGIDA – SEGRETARIO PROVINCIALE SINISTRA ITALIANA, PESCARA:

"Nella discussione apertasi sul Biodigestore di Piano di Sacco i sostenitori del progetto, hanno cercato di sminuire le diffidenze, perplessità e preoccupazioni della comunità, delle associazioni e dei vari gruppi che hanno manifestato la loro ferma opposizione alla localizzazione scelta per tale impianto, etichettando l’atteggiamento come un effetto NIMBY. In realtà le critiche tutt’altro che pretestuose muovono dalla volontà di voler preservare il patrimonio identitario di quella zona, la sua vocazione agricola, la necessità di tutelarla da ulteriori insediamenti sui trattamento di rifiuti. Del resto in loco ci sono abitazioni, attività ricettizie, ristoranti, ragioni per sollecitare una riflessione più attenta sulla localizzazione del progetto.

Trattandosi di un impianto di una capacità importante, che si prefigge di andare a servizio di tutta la Provincia di Pescara e forse non solo, in cui solo per una minima parte andrà a confluire la frazione organica di Città Sant’Angelo, sarebbe stato più opportuno che si procedesse di concerto tra tutti i comuni interessati con l’individuazione della migliore localizzazione, anche con un piano provinciale. Le critiche per quanto ci riguarda si sono fatte più manifeste allorché abbiamo notato e non approvato lo strenuo tentativo dell’Amministrazione Perazzetti di rimanere defilata, agli angoli, quasi a voler dimostrare che tale scelta la subiva inerme. Già questo era sufficiente per contestarla. Non abbiamo affatto apprezzato l’incoerenza di molti degli esponenti dell’attuale Amministrazione che da promotori delle barricate, quando servivano per alimentare i dissensi nei confronti dei loro predecessori, hanno dismesso le vesti di oppositori e si sono travestiti da meri spettatori e moderatori di assemblee pubbliche.

E da vigili attenti del nostro territorio che dovevano essere secondo i proclami elettorali, ci siamo ritrovati il progetto di impianto a Città Sant’Angelo senza alcun preavviso; nessuna avvisaglia neppure da membri del controllo analogo: Rapagnetta e Travaglini. È stato mandato in avan scoperta il Presidente di Ambiente a tessere le lodi del biodigestore, a redarguirci sulla pretestuosità delle contestazioni e rassicurarci sulla bontà del progetto. Come ci si è arrivati a Città Sant’Angelo?

Riduttivo, sommario e approssimativo invocare l’avviso per la manifestazione di interessi ai privati. Poiché nei lavori programmatici e propedeutici alla fusione di Ambiente si era parlato di Colle Cese. Il Presidente di Ambiente Papa in Consiglio ha smentito questa circostanza ma da approfondimenti documentali abbiamo capito che non è vero. Il 29.09.2016 è stato anche affidato da Ambiente incarico al RUP relativo alla realizzazione di un biodigestore con recupero di biogas ed annessa stazione di compostaggio nel comune di Spoltore, per la redazione di un nuovo progetto preliminare. Questa volontà compare anche nel documento denominato “aggiornamento P-P-GR- 2005 e documento propedeutico al PPGR 2011-2015- ANALISI DELLA RACCOLTA DELLA FRAZIONE ORGANICA VALUTAZIONI IMPIANTISTICHE” della Provincia di Pescara in cui a pagina 33 si legge “Ambiente spa, ha comunicato alla Regione Abruzzo l’intenzione di realizzare impianto per il trattamento anaerobico delle frazioni organiche per produzioni biogas-energia … da realizzare nel sito di Colle Cese di Spoltore (area ex impianto di trattamento del RU mai realizzato per il quale è ancora disponibile un finanziamento della CCDDPP). Allora se così è, si era parlato e come di localizzare l’impianto a Spoltore; e perché non si è proceduto in quella direzione? Forse la risposta può essere cercata nelle dichiarazioni rilasciate da un Amministratore del Comune di Pescara nel lontano 2010, ancora amministratore di Pescara, che l’indomani di un’Assemblea di Ambiente spa, ove l’allora Presidente di Sfamurri aveva comunicato che il Consiglio d’amministrazione di Ambiente aveva ricevuto mandato a proseguire lungo la strada intrapresa, realizzando l’impianto all’interno del complesso di Colle Cese, si affrettava a bocciare l’iniziativa, ribadendo la posizione dell’amministrazione comunale di Pescara nettamente contraria alla realizzazione di eventuali impianti al confine con il suo territorio e dichiarando (la notizia è ancora on line); affermando: “Mi preoccupa poi la scelta dell’area individuata per l’impianto: oggi quel terreno, tutt’altro che degradato, ha una destinazione agricola, ma il Comune di Spoltore, pur disponendo di un’alta percentuale di aree artigianali, ha comunque approvato una modifica della destinazione delle aree, senza pensare alle centinaia di mezzi che ogni giorno attraverseranno le nostre strade, all’incremento del traffico pesante, con risvolti abnormi per la popolazione. E’ dunque chiaro che non riteniamo affatto qualificante un progetto del genere che rischia di avere pesanti conseguenze in termini ambientali per Pescara”. Soffermandoci su tali dichiarazioni, la domanda ci sorge spontanea: ma l’effetto Nimby vale solo per Città Sant’Angelo? FORSE ORA È PIÙ CHIARO IL PERCHÈ DELLA LOCALIZZAZIONE A PIANO DI SACCO: PERCHÉ E SUFFICIENTEMENTE LONTANA DA PESCARA??"

Sport

Attualità

Eventi

chiacchiere da ape

Lavoro

Politica

Notizie Montesilvano

Top News

Statistiche

Visite agli articoli
33233743

Powered By PlanetConsult.it