Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  

Montesilvano, Pannelli antirumore, RFI chiede incontro "definitivo e risolutivo" poi al via installazione.

Montesilvano

"Finalmente a Montesilvano verranno installati i pannelli fonoassorbenti lungo il tracciato ferroviario a tutela della salute dei residenti, poiché dai vertici delle Ferrovie dello Stato, (la R.F.I (Rete Ferroviaria Italiana)" A dare l'annuncio Mauro Francesco Orsini, presidente del comitato Pannelli Anti Rumore, "facendo seguito agli accordi elettorali con il sindaco Maragno e la senatrice Federica Chiavaroli con i quali abbiamo sottoscritto l’impegno diretto a contrastare ogni forma di inquinamento acustico e ambientale nella città di Montesilvano"

 

 

Il neo consigliere comunale riferisce "è arrivata la risposta favorevole per l’inizio dei lavori d’installazione poiché 'sono state risolte le criticità relative al finanziamento degli interventi in questione' come recita la lettera dell’Ente ferroviario."

"Dopo una serie di incontri del nostro comitato con il Sindaco e le Ferrovie, vista l’urgenza e l’obbligo che hanno le amministrazioni comunali delle città attraversate dal tracciato ferroviario di adempiere alle leggi nazionali e comunitarie che stabiliscono di installare i pannelli antirumore per contrastare l’inquinamento acustico a tutela della salute pubblica, la R.F.I., comunicandoci che ha stanziato i fondi, chiede come atto finale, propedeutico per l’inizio dei lavori, un incontro definitivo e risolutivo per stabilire alcuni dettagli per avviare l’opera d’installazione dei pannelli."  Orsini può "rassicurare i cittadini che da anni subiscono lo stress causato dal passaggio dei treni che i fondi sono stati stanziati, sono a carico delle Ferrovie di stato (R.F.I.), e che a breve inizieranno i lavori per un’opera attesa da anni."  Un anno si fece promotore di una campagna di sensibilizzazione per dare voce a coloro che risiedono lungo il tracciato ferroviario, esasperati dall’inquinamento acustico e ambientale provocato dai treni che sfrecciano a pochi metri di distanza dalle loro abitazioni, chiedevano al Comune di adempiere alle leggi comunitarie e nazionali che impongono l’obbligo dell’installazione dei pannelli anti rumore.

"Dopo aver pungolato l’amministrazione Di Mattia senza esito, - racconta i momenti della battaglia - alcuni cittadini decisero di rivolgersi alla procura per esercitare il loro diritto previsto dalle leggi e dalla Costituzione, ma il sottoscritto decise di risolvere il problema attraverso la politica e le istituzioni. Dopo la campagna di raccolta firme e i sit-in di protesta con i quali invitavamo il sindaco a trascorrere alcuni minuti nelle case a ridosso dei binari per verificare lo stress che subiscono a causa del passaggio dei treni, protocollai in data 25/10/2013 una mozione attraverso la quale citavo le norme di legge violate dal comune inadempiente chiedendo alla Giunta di adottare entro 15 giorni dal ricevimento della mozione ogni idoneo atto d’indirizzo finalizzato alla installazione delle barriere fonoassorbenti lungo il tracciato ferroviario insistente all’interno del reticolato urbano, vigilando sulla solerte adozione di tutti gli atti amministrativi conseguenti. A seguito della mozione protocollata e per evitare l’intervento della Magistratura, la giunta Di Mattia approvava in data 03/12/2013 la delibera n. 282 che sancisce l’esecutività del progetto delle Ferrovie finalizzato all’installazione dei pannelli anti rumore lungo il tracciato ferroviario. Ora che l’iter burocratico si è concluso e sono stati stanziati i fondi, grazie agli sforzi e alla tenacia dei cittadini e delle istituzioni, si potrà avviare l’opera d’installazione dei pannelli per adempiere agli obblighi di legge che tutelano la salute del cittadino e rispettare l’impegno sancito in campagna elettorale."

loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…