Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...

        Registrati  
Banner orsini
banner di stefano
de martinis
fidanza
forconi

Montesilvano/mensa scuola. Mamme alla riscossa. Parlione e Commissione Mensa entro novembre test cibo refezione

Montesilvano

“Continuano i problemi per la refezione scolastica nelle scuole del Comune di Montesilvano. In particolare per i bimbi delle scuole dell'infanzia.” Così il comitato 'battaglia delle mamme contro il caro mensa'. L'assessore M.R. Parlione, intanto, ha convocato una serie di incontri per la prossima settimana con i genitori degli alunni.

 

 

Dalla prossima settimana, nei plessi di diverse scuole dell'Infanzia, l'assessore Parlione incontrerà i genitori per chiarire le problematiche legate al servizio di refezione scolastica .

Il 2 Novembre sarà a Villa Verrocchio, il 4 a Fonte D'Olmo, il 6 Novembre sarà dal dirigente Chiavaroli nella direzione didattica e il 9 in Municipio.

“Queste – commentano le mamme del comitato - potranno essere delle occasioni per migliorare diversi punti deboli del servizio mensa, nel rispetto della salute e della salvaguardia del diritto allo studio. “

Dopo le polemiche sulla differenziane delle tariffe e il nuovo sistema di registrazione delle presenze a mensa pare che alcuni genitori abbiano scelto “di non far frequentare il tempo pieno per evitare la spesa del pranzo”, il comitato parla, in aggiunta, di “una cattiva qualità dei pasti”.

“Ho voluto io questi incontri per ascoltare i genitori degli alunni”, dichiara l'Assessore Parlione, contattata al telefono, la CIR garantisce “prodotti in prevalenza biologici e per il resto a km zero, la cottura avviene a Montesilvano, ogni mattina”. Inoltre ribadisce che “i pasti sono contenuti in un menù bilanciato  per i bambini creato dalla Dott. Marina Calabresi, della Asl.”

Quest'anno è stata costituita la Commissione Mensa, formata dai genitori "ogni istituto ha inviato un rappresentante che ha il compito di raccogliere le problematiche della scuola - spiega l'assessore che ne è il Presidente - sino ad ora non mi sono arrivate segnalazioni, se contiamo che 1300 alunni si servono della mensa" e sollecita "sarebbe opportuno riferire ai genitori preposti tutti i problemi, altrimenti per quale motivo l'avremmo istituita?" Annuncia che "entro Novembre, insieme ai genitori della Commissione Mensa, si recherà nelle scuole durante il servizio di refezione per testare la qualità dei cibi."

 

Dall'altra parte le mamme del Comitato 'battaglia delle mamme contro il caro mensa' tengono a sottolineare: “Da mesi vari comitati di genitori hanno dato voce al loro malessere, attraverso social, articoli di giornale, proposte di delibere popolari, raccolta firme e tavole rotonde con sindaco, tecnici e assessori. Pare che nessuna iniziativa sia servita a far rivedere le scelte fatte dalla giunta.”

"Il costo effettivo di un pasto è di € 6,20, -  precisa l'assessore - in media il Comune ne copre il 60%, le tariffe al genitore, a secondo le fasce di reddito, vanno da €4,90 a €2,50 nel Nord la spesa è a totale carico del genitore". Parlione ritiene che "la scelta è stata necessaria per fronteggiare il costo del servizio che non è obbligatorio per il Comune e comunque è utile alle famiglie che lo scelgono."

loading...
Top
We use cookies to improve our website. By continuing to use this website, you are giving consent to cookies being used. More details…