Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Cara, dolce malattia rara - Francesco Lena

Grazie a Francesco, che ci segue da Cenate Sopra BG,  e ci invia questa splendida poesia, un abbraccio dal Giornale di Montesilvano

 

 

Cara, dolce malattia rara


Quando mi hai colpito,

Il mio umore è stato ferito.


La mia salute hai reso instabile e precaria,

Mi rendevi la vita un po' solitaria.


Ero pensieroso e sofferente,

Sentivo dentro di me il desiderio di avere vicino tanta gente.


Con la tua compagnia malattia rara, mi sembrava di percorrere un sentiero, buio, ripido e accidentato,

Ma in quel percorso tanta brava gente ho incontrato.


Gente , amici, parenti mi hanno trasmesso forza, la speranza ho ritrovato,

Solidarietà, affetto e bene mi hanno donato.


Era diventato tutto più bello, che mi sembrava di aver sognato,

Man mano che quel sentiero percorrevo, lo vedevo sempre più pianeggiante e illuminato.


Ed ecco scoccare dentro di me ottimismo, energia e la voglia di vivere con serenità,

L'ho ritrovata, scoprendo che nel cuore della gente c'è tanta umanità


ho riscoperto la grandezza e bellezza della vita,

La voglio vivere in compagnia di amici, parenti, la famiglia, a pieno con gioia e intensità.


La famiglia è un punto di riferimento meraviglioso, con il suo amore,

Ed ecco sollevato il mio umore.


Malattia rara, quel sentiero era diventato pianeggiante, pieno di luci colorate e sui bordi una siepe piena di fiori,

ho finalmente ritrovato l'energia, la fiducia, la luce interiore la forza di vivere la vita a pieno tutte le sue componenti e tutti i suoi valori.


Francesco Lena

Top News

Menu principale

Statistiche

Visite agli articoli
29910665