Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Opi, comune Abruzzese su Wiki Loves Monuments

Turismo/abruzzo

Opi, comune Abruzzese su Wiki Loves Monuments. 10 agosto passeggiata fotografica

 

 

Si riaccendono i riflettori sull’Abruzzo e i suoi Borghi più belli d’Italia. OPI ancora una volta primo comune Abruzzese a partecipare a Wiki Loves Monuments - concorso fotografico internazionale. Obiettivo la valorizzazione visiva del patrimonio italiano – L’edizione 2014 ha prodotto 137 foto del cuore scelti da 13 partecipanti e ben 3 foto (uniche per l’Abruzzo) tra le 470 finaliste

Il prossimo 10 agosto prevista anche Wiki Loves Opi passeggiata fotografica dove i partecipanti potranno scegliere i luoghi del cuore da immortalare - Opportunità importante e innovativa per la promozione internazionale delle bellezze regionali raccontate in rete attraverso gli occhi dei turisti, tutti avranno la possibilità di “immortalare” sul far della sera, i suggestivi scorci del borgo medievale. I partecipanti, dovranno semplicemente scegliere i propri luoghi del cuore tra quelli in concorso e realizzare fotografie che immortalino gli angoli più caratteristici del borgo abruzzese. L’appuntamento è per le 18.00 presso l’Ufficio Turistico, prenotazione gratuita su info su bit.ly/WikiLovesOpi o chiamando la Pro Loco.

Anche quest’anno Opi, il piccolo borgo nel cuore del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise è il primo Comune regionale, e al momento unico, ad aderire alla 4°edizione del Concorso Fotografico Internazionale Wiki Loves Monuments in programma a settembre (l’edizione 2013 nel Guinness dei Primati come il più grande al mondo). La rinnovata adesione a Wiki Loves Monuments è stata resa possibile grazie al lavoro e all’impegno della Pro Loco e al Comune di Opi che ha autorizzato le emergenze del territorio.

Il Comune ha deciso di “liberare” numerose emergenze: fontane e monumenti del paese, Val Fondillo, Monte Marsicano, Monte Amaro, Area Faunistica del Camoscio d’Abruzzo, I Prati, Valle Fredda e le vedute di Opi (da Forca d’Acero, da Monte Marsicano, dai Prati, dalle Casette).

Nella passata edizione Opi è stato il primo e unico Comune regionale ad aderire e la sua partecipazione ha prodotto 137 foto dei luoghi del cuore, scattate da 13 partecipanti. Delle 137 foto caricate, 3 (uniche per la Regione Abruzzo), sono state scelte tra le 470 finaliste, rappresentando e dando lustro all’Abruzzo e ai suoi Borghi più belli d’Italia. Un ottimo risultato considerando che Opi da solo ne ha avute tre in finale, mentre regioni come la Basilicata e il Friuli Venezia Giulia, hanno avuto solo una foto finalista e la Puglia due.

“Un esordio promettente ma la vera vittoria – dichiara Carlo Di Rocco, Presidente della Pro Loco – è stato il coinvolgimento di tante persone, che un pò per scherzo, un pò seriamente hanno partecipato, ripagando, con questo risultato, sia noi che il Comune di Opi. Per questa seconda partecipazione, la promozione si allargherà anche sul social Facebook, dove dall’inizio dell’anno, abbiamo aperto la nostra pagina”.

Per partecipare al concorso ed essere protagonisti, raccontando il territorio attraverso i propri occhi, la formula è semplice. Basta fotografare uno o più emergenze nella lista e caricare le immagini via internet sulla banca dati e immagini di Wikipedia. Si possono inviare immagini scattate anche in passato. Condizione fondamentale è che l’invio deve essere effettuato dal 1° al 30 Settembre 2015. A stabilire i vincitori del concorso nazionale sarà la giuria di qualità istituita da Wikipedia Italia. Gli scatti migliori avranno poi anche l'opportunità di competere per il premio internazionale, insieme con gli scatti provenienti dagli altri paesi partecipanti. Nel frattempo le immagini avranno già avuto la possibilità di fare il giro del mondo, grazie all' “effetto rete” ed al respiro globale dell'iniziativa.

Tutte le foto caricate, renderanno autore e borgo protagonisti e documenteranno la valorizzazione e la tutela della propria eredità culturale, preservandone per sempre la memoria.

Le foto caricate con licenza Creative Commons andranno ad arricchire l’Archivio Fotografico di Pro Loco e Comune e potranno anche essere utilizzate per promozione e commercializzazione da tutti gli operatori del territorio.

Top News

Menu principale

Statistiche

Visite agli articoli
33233743