Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


 

Martedì, 06 Giugno 2017 17:30

Montesilvano/Via Ariosto, i proprietari: “sgombero ha permesso di riappropriarci di appartamenti”

via Ariosto via Ariosto

Garantiscono “Massimo impegno per ridare un’immagine decorosa alle palazzine”

 

“Per oltre 20 anni, nonostante numerose denunce, non siamo mai riusciti ad ottenere l’esecuzione degli sfratti dai nostri appartamenti occupati abusivamente. Quest’Amministrazione grazie all’emissione dell’ordinanza di sgombero, ci ha permesso di riappropriarci degli appartamenti”. A parlare sono i proprietari dei 48 appartamenti delle palazzine Tillia e Viola di via Ariosto, sgomberati nel corso di un’operazione che ha coinvolto oltre 300 persone tra Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco e Polizia Locale lo scorso 31 maggio.

“In questi ultimi giorni abbiamo letto, purtroppo, tantissime inesattezze e ancor peggio insinuazioni circa la proprietà degli appartamenti, che invece è non solo chiara ma anche in perfetta regola. Grazie all’operazione di sgombero, abbiamo ottenuto un risultato importantissimo. In tutti questi anni, infatti, l’occupazione abusiva di molti degli appartamenti non ci ha consentito, tra le altre cose, di eseguire quegli interventi manutentivi necessari. Oggi invece finalmente possiamo ritornare ad usufruire delle nostre proprietà, cominciando ovviamente ad adempiere a quelle disposizioni contenute nell’ordinanza firmata dal sindaco Francesco Maragno con cui ci impegniamo a fare tutto il possibile per ripristinare i requisiti essenziali di agibilità degli immobili, restituendo un’immagine completamente agli antipodi di quella che purtroppo in questi lunghi anni le ha connotate. Ringraziamo il sindaco Francesco Maragno e tutte le forze dell’ordine coinvolte nell’operazione di sgombero”.

Via Ariosto, l’Amministrazione intima ai proprietari la messa in sicurezza 

Eliminare tutte le problematiche e le carenze che hanno portato all’emissione dell’ordinanza sindacale e al conseguente sgombero delle due palazzine di via Ariosto, che è stato eseguito lo scorso 31 maggio. E’ questa la richiesta avanzata dal sindaco Francesco Maragno nel corso della riunione che questa mattina si è svolta a Palazzo di Città con i rappresentanti dei 13 proprietari dei 48 appartamenti delle palazzine Tillia e Viola. All’incontro erano presenti anche l’assessore alla Polizia Locale Valter Cozzi e il dirigente Gianfranco Niccolò. “I contenuti delle ordinanze  -  ricorda il sindaco Francesco Maragno -  sono molto chiari e soprattutto destinati ai proprietari degli appartamenti. I titolari delle proprietà hanno il dovere di ripristinare le condizioni igienico sanitarie e strutturali che sono state messe in luce dai rilievi dei Vigili del Fuoco e della Asl e che hanno portato all’emissione dell’ordinanza di sgombero. I proprietari dal loro canto si sono impegnati proprio a mettere in atto tutti gli interventi necessari per ridare il giusto decoro all’area. Vigileremo con la massima attenzione, denunciando all’Autorità giudiziaria eventuali inadempienze, che non possiamo più tollerare ulteriormente”. Nel corso dell’incontro, i proprietari hanno preannunciato l’imminente convocazione di un’Assemblea Condominiale Straordinaria proprio per definire e affidare i lavori straordinari da eseguire sulle parti comuni delle palazzine Tillia e Viola, così da ottemperare a quanto disposto nelle ordinanze sindacali.

Ultima modifica il Martedì, 06 Giugno 2017 17:39

chiacchiere da ape