Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


 

Mercoledì, 02 Agosto 2017 16:38

Micosi cutanee: un pericolo dell’estate

piscina in vacanza piscina in vacanza

D’estate sono tantissimi i momenti piacevoli, e spesso non si pensa al fatto che ogni rosa possa nascondere le sue spine, anche la più bella.

 

Questo, purtroppo, porta alla diffusione di alcune malattie che possono rischiare di rovinarci il momento più bello dell’anno, e che potevano essere facilmente evitate, semplicemente seguendo alcune accortezze in merito all’igiene e alla frequentazione dei luoghi pubblici. Parliamo soprattutto delle micosi cutanee: malattie dovute all’infezione da funghi che possono colpire la pelle, il cuoio capelluto, le zone intime e persino le unghie. Come sempre, quindi, è l’informazione a fare tutta la differenza del mondo: imparando a conoscere le micosi, saprete anche come combatterle e a cosa fare attenzione.

Cosa sono le micosi cutanee?

Le micosi cutanee, come già anticipato poco più sopra, sono infezioni fungine che trovano nel periodo estivo il momento più florido dell’anno. Questo perché i funghi ed i batteri responsabili delle patologie micotiche proliferano soprattutto in ambienti umidi e molto frequentati, come ad esempio le piscine e le docce pubbliche. L’elevato grado di umidità aiuta questi funghi a crescere, ed il continuo passaggio di persone ne favorisce la diffusione e dunque l’infezione, che avviene per semplice contatto. Il risultato è che basta un focolaio per poter infettare molti individui e bambini: il che vuol dire che bisogna stare particolarmente attenti in questo periodo dell’anno, soprattutto quando si frequentano i luoghi sopra citati.

Come prevenire le micosi cutanee? Le micosi cutanee si prendono sempre per contatto, e questo accade ad esempio quando camminiamo su una superficie contaminata dai funghi, come il bordo delle piscine e le docce, senza premunirci indossando ciabatte o infradito. Ed ecco che il primo modo per prevenire le micosi è proprio questo: avere sempre cura di non esporre i piedi al contatto diretto con questi luoghi. Un altro modo – forse il più efficace – per prevenire queste patologie della pelle è l’uso di un detergente per micosi cutanee apposito, come per esempio quello prodotto da Trosyd, che concorre per potenziale le difese della cute e per creare una vera e propria barriera contro questi funghi. Infine, è sempre di buona regola non utilizzare mai biancheria o asciugamani altrui.

Curare le micosi con i rimedi naturali

Le micosi cutanee possono essere affrontate grazie ad alcuni rimedi naturali: potrebbe volerci del tempo, ma i risultati valgono tutta l’attesa. Ad esempio, l’olio di lavanda e l’aceto di mele si rivelano molto efficaci per le micosi plantari, che attaccano appunto le piante dei piedi, mentre gli alimenti ricchi di germe di grano favoriscono il sistema immunitario in quanto aumentano la vitamina B in circolo, la cui carenza è sovente responsabile dell’infezione micotica. Infine, anche una pasta a base di miele o di yogurt può essere una soluzione tout-court per molte lesioni dovute alle micosi cutanee.

chiacchiere da ape