Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Sabato, 07 Ottobre 2017 15:38

Montesilvano/Stella Maris. Orsini su progetto Accademia: “con il sindaco faremo barricate”

Scritto da Reden

“Dopo un colloquio con il Sindaco faremo le barricate poichè la Provincia non ha chiaro il concetto che non può fare gli interventi senza concertarli con Montesilvano dove è ubicato l'immobile Stella Maris.”

 

Mauro Orsini in una nota stampa annuncia di dissotterrare l'ascia di guerra.

Commenta la notizia di ristrutturazione dell’ex colonia Stella Maris, oggi la divulgazione della destinazione, 80 posti letto per ostello o colonia: “lavori sono stati annunciati dalla provincia con l’affissione di un cartellone inquietante (per me che sono montesilvanese doc e che sin da bambino ne ha visti una miriade di manifesti funebri affissi nella struttura senza nessun seguito per l’eterna incompiuta)”, ammette poi “il fallimento del progetto dell’attuale amministrazione, di cui faccio parte, che aveva lavorato alacremente stabilendo di rilanciare la struttura per adibirla a sede dell’Accademia delle Belle Arti di Roma per istituire corsi di alta specializzazione di Arti Visive, Costume per lo Spettacolo, Costume per il Cinema, collegati ai centri di ricerca di tutte le Accademie dell’arte italiane (centro di aggregazione di 20 accademie).”

Tiene a ricordare, “Con il fermo proposito di portare avanti tale progettualità, il sindaco aveva avuto alcuni mesi fa un incontro con il Ministro all’Istruzione Giannini la quale aveva garantito che il Ministero avrebbe dato il sostegno finanziario per il piano di rivalorizzazione della Stella Maris garantendo fondi per l’istituzione dell’ Accademia delle Belle Arti. In una fase successiva l’Accademia presentò al Ministero dell’Istruzione un progetto imprenditoriale attraverso un business plan per pianificare l’attività e che ad oggi potrebbe consentire di far decollare l’aeroplanino (tale è la forma della struttura).”

Con amarezza il presidente della commissione Lavori pubblici, dichiara: “Invece oggi apprendiamo che Provincia, proprietaria dell’immobile e Regione hanno deciso di adibirla ad altro e non si sa a cosa.”

Conclude: “Sono profondamente rammaricato per avere perso inutilmente del tempo con il Sindaco, i Dirigenti, il Ministro e i vertici dell’accademia delle belle Arti, per incontri, firme di protocolli d’intesa, riunioni fiume per un progetto che dopo ripetuti annunci è stato cestinato. Dopo 10 anni di attività nella pubblica amministrazione ho capito che la politica non serve a niente e per questo chiedo scusa alla gente.”