Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Mercoledì, 28 Marzo 2018 16:25

A Futura memoria chiude con la Compagnia Fantasma

Scritto da Reden

Giovedì al Circolo Arci “Futuro Imperfetto 2.0” RIC – Resistenza in Cirenaica La storia del “povero diavolo” Carmine Iorio durante la campagna di Libia

 

La Compagnia Fantasma mette in scena la storia incredibile e commovente del beduino salernitano Carmine Iorio che, durante la campagna di Libia del 1913, si ritrova prima soldato dell’esercito regio e, successivamente, disertore ed esponente della resistenza locale contro il regime fascista. Nell’ambito della rassegna di eventi multidisciplinari “A futura memoria” giovedì 29 marzo alle ore 21 al Circolo Arci “Futuro Imperfetto 2.0” (via Bologna 26, Pescara) andrà in scena il reading “RIC – Resistenza in Cirenaica” dedicato alla scomoda e troppe volte occultata eredità del colonialismo italiano e alle resistenze dei popoli aggrediti.

L’incontro, a ingresso gratuito fino a esaurimento posti, è l’ultimo appuntamento della prima edizione della manifestazione “A futura memoria”, promossa dall’Arci Pescara con il contributo dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Pescara.

Al centro dello spettacolo della Compagnia Fantasma c’è la storia del “povero diavolo” Carmine Immacolato Antonio Iorio, di Altavilla Silentina, che dal Mezzogiorno italiano più povero e abbandonato si ritrova soldato dell’esercito regio nella campagna di Libia. Nell’estate del 1913, la Libia è una colonia italiana in continua rivolta, il campo del dolore di tanti fanti inconsapevoli come Carmine. Una notte, a Bengasi, Carmine Iorio si allontana dall’accampamento dopo una sbronza. L’indomani si sveglia legato a un cammello, prigioniero dei libici. Condannato a morte, Carmine ha una sola possibilità di salvarsi: combattere al fianco dei ribelli libici. Da quel momento in poi si chiamerà Yusuf el-Muslim e i soldati italiani saranno i suoi nemici. La storia di Carmine Iorio racconta l’epopea di un uomo, disertore ed eroe, cristiano e musulmano, che cercava soltanto uno scampolo di libertà. La rassegna di eventi multidisciplinari “A futura memoria” si snoda attraverso un calendario di 13 appuntamenti, organizzati in diversi luoghi culturali e circoli Arci di Pescara, quali lo Spazio Matta, Lo Spaz, i circoli Arci Babilonia, Futuro imperfetto e Spazio 010, nell’arco temporale che va dal 25 gennaio al 29 marzo 2018. La manifestazione ha l’obiettivo di celebrare, preservare e trasmettere fuori da ogni nostalgia le battaglie, i valori e le conquiste di determinati momenti storici come la lotta operaia, i movimenti contro la discriminazione razziale e di genere, la politica della non violenza. Un’eredità, in sostanza, che affonda le sue radici nei movimenti popolari e antifascisti che hanno contribuito a costruire e consolidare la democrazia costituzionale italiana e che costituiscono la base della lunga tradizione associativa dell’Arci. La prima edizione di “A futura memoria” è incentrata su due momenti storici rivoluzionari fondamentali di cui sono ricorsi importanti anniversari lo scorso anno: il centenario della Rivoluzione Russa e il quarantennale dei movimenti studenteschi e delle radio libere italiane del ’77.

LA COMPAGNIA FANTASMA La Compagnia Fantasma è composta dagli scrittori e attori Andrea Giovannucci (1977, Pescara) e Daniele Bergonzi (1975, Milano), dai compositori e musicisti Alessandro Giovannucci (1980, Pescara) e Stefano D'Arcangelo (1975, Pescara) e dalla producer Cristina Buono (1976, Taranto). Fin dai suoi esordi mette in scena racconti e romanzi di alcuni tra i più importanti scrittori contemporanei tra i quali ricordiamo “Quelle vocine” di Fante; “La donna più bella della città”, di Bukowski; “Se hai bisogno chiama”, di Carver. Nel 2005 inizia l'avventura radiofonica della compagnia, prima a Radio Città del Capo-Popolare Network, poi l'appuntamento quotidiano su Radio Rai 2, per la trasmissione "La notte di Radio2" diretta da Giorgio Comaschi e Marino Bartoletti, durante la quale spiccano le collaborazioni con Gianni Morandi, Lucio Dalla e I Nomadi. L'interesse della compagnia per la letteratura è sfociata negli ultimi anni in collaborazioni con gli autori dei romanzi da cui vengono tratti gli spettacoli: WuMing (Manituana, Free Karma Food, Previsioni del Tempo, L'armata dei sonnambuli) e Kai Zen (La strategia dell'Ariete, Delta Blues).