Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Giovedì, 07 Giugno 2018 18:32

Pescara/mense scuola. Acqua, carne, a caccia del Campylorbacter, causa dei malori dei bimbi.

Scritto da di Angela Curatolo
conferenza di oggi pomeriggio conferenza di oggi pomeriggio

Acqua, pollo? Dr,ssa Giannatale: "Nessuno può dire niente fino al risultato delle analisi"

 

Non ci sarebbe implicazione dell'acqua su questa contaminazione esordisce il sindaco Alessandrini, comunque l'ultima parola spetta ai risultati scientifici.

Conferenza in diretta streaming dal Comune di Pescara nel pomeriggio per riferire sui controlli Asl nelle mense scolastiche e Aca sull'acqua, sulla questione malori dei bambini e sulle iniziative in corso, per fare chiarezza con i tecnici, sui passi fatti e da fare, nonché sulle analisi fin qui avviate, alla luce delle comunicazioni e degli allarmi lanciati dal soggetto gestore del servizio nella giornata di ieri.

Oltre al sindaco presenti l'assessore all'Istruzione e mense Giacomo Cuzzi, la dottoressa Elisabetta Di Giannatale, responsabile del centro di referenza per il Campylobacter dell'Istituto Zooprofilattico di Teramo, il direttore tecnico dell’Aca Lorenzo Livello, il dottor Antonio Caponetti, direttore dipartimento Prevenzione Asl di Pescara, gli altri membri della Giunta e il personale tecnico e dirigente dei settori interessati dai provvedimenti.

La custodia giudiziaria si è trasformato in sequestro per le 4 scuole, via lago di Borgiano, Via Milano, Via Carducci, Scuola Ignazio Silone, per il prosieguo delle indagini. Sequestro a campione dei contenitori di acqua potabile per verificare lo stato negli istituti comprensivi nn. 1, 2,4, 5, 8. "Il custode non si fidava e voleva fare analisi in autonomia ma ci sono delle regole nel nostro Paese" spiega Alessandrini.

I campionamenti sono ora presso lo zooprofilattico e bisogna aspettare 4 giorni per le risultanze. Solo tra due settimane si potranno avere i risultati delle comparazioni dei cibi campione e quindi conoscere la fonte assoluta del contagio.

Tutte le indagini sono dirette a trovare la potenziale causa dell'epidemia, il Campylorbacter. A caccia quindi dell'alimento che lo contiene.

Perchè sarebbe esclusa la causa acqua? Prelievi, a migliaia, sulle acque sono effettuati durante l'anno sia dall'Aca e sia dalla Asl, fa sapere Livello, i monitoraggi sono h24 per i livelli di cloro, "010 è soddisfacente per garantire l'abbattimento di qualsiasi batterio". Sulla rete idrica, la pressione è di tre atmosfere, impossibile che ci siano contaminazioni nell'acqua".

La Asl ha raccolto i campionamenti che oggi sono stati aperti. Visti i cibi consumati nella settimana, bisogna svolgere circa 800 interviste tra persone che hanno mangiato quei cibi e si sono sentite male e coloro che non hanno avuto sintomi. "Un lavoro che richiede tempo".

Il sequestro è stato notificato in mattinata, "va a fare chiarezza su queste cose" per Alessandrini. La giunta ha assunto delle iniziative in riunione alle 13. L'assessore all'istruzione Cuzzi interviene, "siamo parte lesa in questa situazione", premette e poi annuncia la sospensione delle mense a scuola. "Continueremo a lavorare finché la verità venga a galla". Sottolinea "Non ho letto nessuna parola di solidarietà verso i bambini". Comunque i bambini si porteranno il pasto da casa. E per il prossimo anno scolastico qualcosa cambierà. Cuzzi aggiunge "A seguito delle condotte il rapporto fiduciario si è consumato", e a brucia pelo fredda i presenti dichiarando:" se dipendesse da me io li caccerei a calci domattina anche senza riscontri".

Rimarca poi l'importanza della task force comunale: "siamo stati fino a tarda serata a lavoro per poter dare risposte".

Alessandrini riprende in mano la stazione conferma la Linea da seguire, "vogliamo avere riscontro sui batteri, verrete aggiornati sugli esiti lunedì, ci sarà una prima risposta". Il primo cittadino poi  si dissocia educatamente dalle dichiarazioni di Cuzzi, "io non caccio a calci ma credo si debba cercare la via normativa, la sottigliezza legislativa".

Il servizio potrebbe essere affidato ad altra società? "Ma è ovvio".

Si parla fugacemente anche di una nuova gara d'appalto, sulla base della "clausola del deficit di fiducia".

Nel suo ottimismo il Sindaco ha il coraggio di scorgere un lato positivo nella vicenda: "meglio sia accaduto a fine anno scolastico".

Ultima modifica il Giovedì, 07 Giugno 2018 19:47

Top News

Statistiche

Visite agli articoli
31794394