Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Lunedì, 24 Giugno 2019 17:03

Montesilvano. Commissioni Consiliari, ipotesi di presidenze

Scritto da di Angela Curatolo
Manganiello, Balalrini Lega, dietro Forconi Manganiello, Balalrini Lega, dietro Forconi A.C.

Aggiornamenti Le presidenze non sono ancora state votate in commissione. Sono ipotesi di possibili designazioni: Marco Forconi super consigliere comunale multi deleghe. La presidenza della commissione vigilanza: andrà al PD? Lavori pubblici affidati in commissione e giunta agli esordienti.

 

ore 19 42: Ufficiale però è la consegna deleghe a 6 consiglieri comunale.

Questa mattina il sindaco Ottavio De Martinis, dopo l’incontro con le forze che compongono la maggioranza, ha consegnato le deleghe a sei consiglieri: Lino Ruggero, Valter Cozzi, Marco Forconi, Paola Ballarini, Adriano Tocco e Giuseppe Manganiello. I consiglieri delegati si occuperanno di raggiungere a breve termine gli obiettivi legati a opere in corso e a programmi ben precisi.

A Lino Ruggero (Forza Italia-Udc) è stata data: Ricognizione e opere in corso di Edilizia scolastica; a Valter Cozzi (Forza Italia-Udc) Completamento opere pubbliche in corso e avviate con la Regione Abruzzo; a Marco Forconi (Fratelli d’Italia) Sicurezza dei cittadini e Politiche della casa; a Paola Ballarini (Lega Abruzzo Salvini) Politiche della disabilità; ad Adriano Tocco (Lega Abruzzo Salvini) Gestione Palacongressi e a Giuseppe Manganiello (Lega Abruzzo Salvini) Benessere animale. “Vogliamo rendere fin da subito operativa la macchina amministrativa – spiega il sindaco De Martinis - che in questo modo sarà efficiente e potrà dare risposte tempestive ai cittadini. Le deleghe sono state consegnate a seconda delle attitudini e della sensibilità dei singoli consiglieri. I sei consiglieri delegati risponderanno a me con obiettivi ben precisi, tutto questo per poter centrare in breve tempo i temi del nostro programma e per dare alla città servizi concreti. Io manterrò la cultura con l’intenzione di portarla avanti con il mio staff. Sono certo che i consiglieri, così come gli assessori, lavoreranno con grande impegno e forte determinazione per fare grande Montesilvano”.Errata corrige: le presidenze si votano in commissione, nell'articolo non abbiamo precisato, e lo si fa ora, che queste non possono che essere ipotesi in quanto ancora non è completata la procedura.

Si precisa che le seguenti presidenze sono solo ipotesi fondate su voci di corridoio. La procedura esige l'elezione in ogni Commissione e ancora non sono state svolte. Sono trapelate notizie che sono da prendere come semplici ipotesi.

Il quadro politico della nuova amministrazione De Martinis è quasi completato.

Ecco le ipotetiche presidenze:

Affari Istituzionali: Danilo Palumbo

Bilancio: Valentina Di Felice, riconfermerebbe: nella scorsa consiliatura aveva dato le dimissioni. L’assessorato è di Deborah Comardi.

Urbanistica: da Corrado Di Battista passerebbe a Giuseppe Menè che rientra in consiglio comunale dall’amministrazione Cordoma. A A.E. Aliano la relativa delega. Lavori pubblici: potrebbe essere assegnata all’esordiente Giuseppe Manganiello, mentre l’assessorato è di Damiana Rossi, 27 anni, alla prima elezioni.

Servizi e trasporti potrebbe andare a Lino Ruggero. I servizi in giunta sono affidati a Alessandro Pompei e la viabilità a Damiana Rossi.

Commercio a Paola Ballarini, Lega. In giunta omologa delega è di Di Blasio. Sanità e sociale potrebbe essere eletto affidata all’ex assessore Lavori pubblici Valter Cozzi. Paolo Cilli vicesindaco è delegato alla sanità, mentre Barbara Di Giovanni è assessore al sociale. Sport e cultura all’esordiente Alice Amicone, in campagna elettorale era in coppia nella lista Montesilvano in Comune con Feliciano D’Ignazio. In giunta la delega è di Alessandro Pompei.

Politiche occupazionali, giovanili, pari opportunità, comunitarie potrebbero essere conferite a Marco Forconi che si rivelerebbe un super consigliere con deleghe alle politiche dell’immigrazione, case popolari e sicurezza. In giunta le politiche giovanili sono curate da Alessandro Pompei, la sicurezza e case popolari dal Sindaco, da Damiana Rossi le pari opportunità e le comunitarie da Deborah Comardi.

Statuto: Claudio Daventura.

Dalle commissioni e dalle deleghe di giunta si percepirà l’indirizzo politico dell’Amministrazione De Martinis che comincia a delinearsi.

Nelle linee di programma è stato detto dal sindaco De Martinis che i punti principali su cui si muoverà saranno lo sblocco del nuovo Prg, turismo e disabilità. Durante la campagna elettorale è stato annunciata la delocalizzazione e accentramento delle scuole, la nascita di un nuovo teatro dietro il palazzo di Villa Delfico, un progetto laboratorio e poli servizi alla Stella Maris, museo del cinema al Palacongressi, una piazza e un corso, strutture per disabili, turismo congressuale e familiare, cercando di conquistare la bandiera blu.

Ultima modifica il Lunedì, 24 Giugno 2019 19:58