Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Martedì, 26 Novembre 2019 15:44

Montesilvano. Aliano, marker stradali al posto delle transenne sul lungomare

Scritto da di Angela Curatolo.
transenne con pesi transenne con pesi foto di Alfredo Di Blasio

In emergenza, per ora, ci sono le transenne con i pesi. Le perplessità di alcuni cittadini.

 

Ieri la segnalazione di un signore, Alfredo Di Blasio, che ha inviato alla redazione foto di domenica, che ritraevano un asituaizone di disagio per il caos sul lungomare a causa delle transenne cadute sulla strada, quelle inserite al posto del cordolo tagliato per ragioni di sicurezza come necessitava il concerto del 7 settembre, Jova Beach party.

La Polizia municipale ha riposizionato le transenne questa volta con un'accortezza in più: aggiungendo sacchi di sabbia o pietrisco per appesantirle e cercar di 'ancorarle' all'asfalto. Molti cittadini hanno inviato mail di perplessità su questa scelta di emergenza, aggiungendo in coro che aspettano interventi definitivi che possano garantire maggior sicurezza.

Lo stesso Alfredo Di Blasio, ha espresso un dubbio in una seconda mail, inviando foto aggiornate dei luoghi (copertina): "Spero che il tempo sia clemente e che ci eviti di farci conoscere l'efficacia di questo elementare accorgimento perché (...) con la sicurezza e la pubblica incolumità non si scherza".

Uno dei cittadini che da anni porta avanti battaglie civiche, "senza alcun obiettivo politico", per la gestione del territorio, alcune vinte, è il signor Osvaldo Cucciniello, residente del quartiere marino, nel dietro pineta. "Da tre mesi, tramite WhatsApp, contatto gli assessori competenti, - riferisce al telefono - chiedendo come bloccheranno la fuoriuscita di sabbia dalla spiaggia, in inverno, in caso di vento, nel luogo dove si è tenuto il concerto? Mi hanno risposto che saranno inserite barriere mobili".

Ieri, in commento all'articolo sulle transenne spostate sulla strada, l'assessore al Demanio e al nuovo PRG, Anthony Aliano è intervenuto rispondendo alle insistenti domande dei cittadini, dichiarando: "comunico in anteprima che a stretto giro saranno collocati marker stradali in luogo delle transenne. Assumo la responsabilità dell’accaduto e mi fregio di aver indirizzato il dirigente del settore affinché eliminasse quelle insulse sterpaglie, in forza della cui estirpazione abbiamo restituito dignità a quei luoghi."

In realtà, per molti cittadini, come Cucciniello: "Non è in discussione la vista del mare, ma realizzare una logica di continuità". Propone "di costruire un muretto in continuità con quello interrotto poco dopo viale Europa sulla Riviera, per dare una estetica e maggiore garanzia". Per la pista ciclabile dice: "suggerisco di ripristinare il cordolo con gli stessi materiali".

 Cucciniello posta la situazione dei luoghi sul social.

Le polemiche come al solito servono solo ad alimentare cattivo umore, si attendono le barriere movibili e marker annunciati e per ora si confida nelle transenne con i pesi.

Ultima modifica il Martedì, 26 Novembre 2019 16:57