Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Giovedì, 28 Novembre 2019 16:07

Montesilvano/JBP. Dopo i disagi tolte transenne dalla pista ciclabile. "Presto i lavori"

Scritto da di Angela Curatolo.
lungomare, pista ciclabile senza transenne lungomare, pista ciclabile senza transenne foto Osvaldo Cucciniello

Assessore Aliano: "marker" al posto del cordolo "a stretto giro"

 

La storia della pista ciclabile all'altezza della cala dove si è svolto il famoso concerto di Jovanotti a settembre, prosegue.

Dopo aver notato il potenziale disagio delle transenne, nelle parti in cui il cordolo è stato tagliato per ampliare gli spazi d'ingresso richiesti per ragioni di sicurezza per l'evento Jova beach party, ieri erano state appesantite con dei sacchi di sabbia per evitare spostamenti sulla strada e l'assessore Anthony Aliano aveva annunciato via social, sulla pagina del giornale a commento della notizia, che sono previsti marker al posto dei cordoli.

Oggi sono pervenute segnalazioni ulteriori: le transenne sono state tolte, lasciando libera la parte mancante del divisiorio tra strada e pista ciclable.

Il Signor Osvaldo Cucciniello, attivista residente nel quartiere del retro pineta, Via Napoli, ha inviato foto (copertina), esprimendo preoccupazione da cittadino, sul lasciare la pista ciclabile senza "protezione".

Le perpessità sono state rivolte alla polizia municipale di Montesilvano che ha chiarito: la segnaletica e il marciapiede sono sufficienti e chiari, delimitano la pista ciclabile, pertanto le transenne non sono necessariamente richieste. E visto i disagi creati, in attesa di interventi e lavori sui luoghi, sono state tolte.

"Le transenne erano solo in via temporanea ma non sono imposte dalla legislazione". Conferma lo stesso assunto l'assessore al demanio e urbanistica, Avv. Anthony Aliano che garantisce sui lavori: "saranno apposti i marker a stretto giro".

Alcuni cittadini sostengono che quel muretto in cemento sulla pista ciclabile, forse, sia un baluardo ulteriore a difesa della strada, in caso di vento, dalla copiosa fuoriuscita di sabbia. 

In caso la spiaggia invada la carreggiata si potrebbe cogliere l'occasione di tentare un altro esperimento: chiudere la Riviera alle automobili, aprendo ad una nuova 'era turistica' quella della pedonalità per tutto l'anno.

E' necessario essere 'positivi e frizzanti'!

Ultima modifica il Giovedì, 28 Novembre 2019 16:52