Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Venerdì, 20 Marzo 2020 11:52

Coronavirus/Giulianova: Potenziato il presidio alla stazione con Responsabile C.O.C.

Scritto da A.C.

 Supporto piscologico per superare situazioni di panico, ansia ed isolamento dello stare a casa

 

 In questo periodo di emergenza sanitaria da Coronavirus, nel voler garantire maggiore sicurezza sanitaria alla comunità giuliese, di concerto con il Sindaco Jwan Costantini, il Presidente del Consiglio Comunale Paolo Vasanella ed i vertici locali della Protezione Civile, Croce Rossa e Forze dell'Ordine, si è stabilito di offrire un ulteriore servizio al Presidio Sanitario posto nei pressi della stazione ferroviaria di Giulianova.

 

Nello specifico il Responsabile Sanitario del Centro Operativo Comunale Maurizio Panunzio procederà a raccogliere dati anamnestici e misurazione della temperatura corporea dei viaggiatori che transitano con treni o autobus a Giulianova, provenienti da fuori provincia o regione.

 

Si ricorda che la figura del Responsabile Sanitario del C.O.C., individuata nel dottor Panunzio con decreto firmato dal primo cittadino, è coordinatore dei medici di famiglia e coordina la consegna domiciliare dei farmaci salva vita e di fascia A, con la collaborazione delle associazioni di volontariato, garantendo supporto ad anziani over 65, disabili, fasce deboli e persone in quarantena.

Il supporto piscologico come valida alternativa per superare situazioni di panico, ansia ed isolamento dello stare a casa

L’Assessore alle Politiche Sociali Lidia Albani ricorda che il Comune di Giulianova ha messo a disposizione dei cittadini il servizio di sostegno psicologico gratuito, attraverso l’attivazione del numero telefonico 085/8021900, a cui rispondono le volontarie dottoresse psicologhe psicoterapeute Silvia Pasquali e Laura Collevecchio. “Abbiamo voluto offrire un aiuto concreto per tutti coloro che, a causa dell’emergenza sanitaria in atto e quindi della necessaria permanenza nelle proprie abitazioni, possano aver bisogno di un ascolto per uscire da stati di frustrazione, panico ed ansia – dichiara l’Assessore Lidia Albani – troppo spesso, erroneamente, si è portati a pensare che l’assistenza psicologica sia destinata a chi soffre di gravi problematiche psicologiche, ma invece rappresenta un valido aiuto per ritrovare benessere e tranquillità. Invitiamo quindi i cittadini a rimanere a casa e a chiamare, evitando di adottare comportamenti inadeguati perché privi di strumenti per la gestione delle emozioni e della situazione, che invece il dialogo con le nostre volontarie possono fornire. Il servizio è rivolto anche a tutti gli operatori dell’emergenza come medici, infermieri e volontari di Protezione Civile e Croce Rossa”.

Si ricorda che il Comune di Giulianova, avvalendosi delle consulenze professionali delle dottoresse psicologhe psicoterapeute Silvia Pasquali e Laura Collevecchio, ha realizzato un vademecum psicologico per i cittadini che si trovano ad affrontare momenti di difficoltà dovuti alla gestione dell’emergenza sanitaria nazionale da Covid-19 e alla misure di contenimento del virus che impongono la quarantena forzata nelle proprie abitazioni. Nel vademecum, facilmente consultabile attraverso il portale web istituzionale https://www.comune.giulianova.te.it/ nella sezione “In primo piano” e in quella “Coronavirus Covid-19: informazioni per i cittadini” e sui canali social dell’Ente, vengono fornite importanti indicazioni ai cittadini sulla gestione psicologica del problema.

Ultima modifica il Venerdì, 20 Marzo 2020 12:21