Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Lunedì, 08 Giugno 2020 13:00

Flash mob virtuale per i supereroi delle classi quinte di Cappelle sul Tavo dell' Istituto Rodari.

Scritto da rednez

 Ultimo giorno di scuola davvero particolare per gli alunni delle quinte della scuola primaria dell'Istituto Rodari che si sono ritrovati questa mattina su una piattaforma social per salutarsi e per lanciare dei palloncini su cui ognuno aveva scritto un pensiero personale legato al ricordo dell'anno appena passato e alle aspettative di quello che verrà.

Colonna sonora del momento è stata la canzone Supereroi di Enrico Ruggeri. All'inizio del collegamento è stato condiviso il video "Il pastore e la fontana" , racconto di Gianni Rodari letto dai ragazzi e musicato da Simone Pavone. Lo stesso Pavone era presente all'evento insieme alle maestre Pierfelice,, Aliprandi, Nigro, Flati, Mazzatenta, Di Giosaffatte. Amoroso. "L'idea era quella di far vivere ai bambini la contemporaneità dell'evento. Hanno dovuto rinunciare a tanti momenti scolastici, per quello che mi riguarda io stesso ho dovuto rinunciare a tanti spettacoli con loro proprio oggi avremmo dovuto ritrovarci al Pala Dean Martin per le celebrazioni rodariane. Il lancio del palloncino è semplicemente un simbolo del passaggio dalla scuola primaria alla scuola secondaria ma l'obiettivo principale era proprio quello di cercare di vivere un'emozione vera, tutti insieme e tutti bello stesso momento. Dall'evento verrà ricavato video che servirà ai bambini e ai loro genitori per fissare questo ricordo in maniera indelebile. Questo flash mob virtuale è solo uno dei tanti eventi che abbiamo realizzato durante l'anno. La situazione surreale momentanea ci ha offerto una nuova opportunità didattica e abbiamo cercato di sfruttarla al meglio. Abbiamo utilizzato nuovi metodi per esempio il musigramma, abbiamo registrato lezioni, prodotto almeno due video originali per ogni classe dell'Istituto Rodari coinvolgendo, oltre agli alunni, maestre e genitori. Abbiamo prodotto talmente tanto materiale audio e video da riempire un un'enorme biblioteca virtuale. Grazie al preside Forcella, alle maestre ed ai genitori e soprattutto agli alunni per essersi lasciati trasportare da questa macchina strana che molti chiamano musica ma in fondo è semplicemente la vita".

Top News

Statistiche

Visite agli articoli
31809801