Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Mercoledì, 24 Giugno 2020 17:27

Montesilvano. Unanimità su 270mila euro per le attività commerciali penalizzate dal lockdown

Scritto da redne
consiglio comunale consiglio comunale

In consiglio comunale è stata approvata la delibera sulle tariffe Tari 2020.

Dopo tre ore di trattative tra il dirigente Pietro Ventrella, l’assessore a Bilancio e Tributi Deborah Comardi, il presidente della commissione Bilancio Valentina di Felice e il capogruppo del Pd Enzo Fidanza si è arrivati ad una deliberazione del testo finale all’unanimità. Le tariffe, nonostante un aumento dei costi dovuto a vari fattori, tra cui l’incremento della raccolta porta a porta, sono rimaste invariate rispetto allo scorso anno e sono stati stanziati 270mila euro per le attività commerciali penalizzate dal lockdown.

“E’ stato confermato il provvedimento annunciato le scorse settimane sull’esenzione del pagamento della Tari di due mensilità – spiega l’assessore Comardi - per le attività che sono rimaste chiuse per legge a causa dell’emergenza sanitaria, inoltre è stata introdotta una esenzione per gli alberghi per tre mensilità e per le attività che invece sono rimaste aperte è stata decisa la possibilità di poter richiedere l’esenzione, presentando all’ufficio tributi l’istanza effettuata all’agenzia delle entrate per l’ottenimento del contributo a fondo perduto. Infine è stata approvata la dilazionata della tassa in 5 rate con scadenza 31 luglio, 31 agosto, 30 settembre, 31 ottobre e 30 novembre. Un provvedimento complesso, ma quando si parla di argomenti così delicati la partecipazione di tutte le forze di maggioranza e di opposizione non può che risultare positiva per la città. Il testo finale risulta notevolmente migliorato, grazie a un dialogo costruttivo portato avanti con saggezza e con equilibrio, che ha visto anche momenti di contrapposizione senza mai abbandonare l’intento di arrivare a un obiettivo finale per il bene della nostra comunità”.

“Con l’approvazione della delibera abbiamo voluto dare un segnale di vicinanza a quelle categorie e a tutti quei commercianti che, durante il lockdown, sono stati penalizzati nonostante l’apertura delle loro attività – afferma il presidente della commissione Bilancio Di Felice - . Siamo soddisfatti di aver raggiunto un accordo con la minoranza e di aver deciso all’unanimità un provvedimento che in questo periodo di crisi è una piccola boccata di ossigeno per l’economia della nostra città. Nelle scorse settimane in commissione la delibera è stata oggetto di discussione fino ad arrivare all’approvazione finale in maniera coesa. Un ringraziamento al dirigente Ventrella che ha seguito scrupolosamente i lavori”.