Per l'Abruzzo affacciato sul mondo...


Lunedì, 10 Agosto 2020 17:43

Montesilvano/Piazza Trisi. Cassonetti maleodoranti, Cilli: ecco cosa faremo.

Scritto da Angela Curatolo
i cassonetti oggi i cassonetti oggi

Ogni estate, da anni, in piazza Trisi, la situazione si ripresenta con le stesse dinamiche ma un lavoro inedito e congiunto tra Formula ambiente, assessore all'igiene pubblica, Paolo Cilli, e Polizia Municipale potrebbe dare una svolta definitiva al problema. 

Nonostante Formula ambiente nelle ultime settimane abbia sostituito i cassonetti con altri sanificati il cattivo odore è nell'aria, appestante per tutta Piazza Trisi, frutto di attività commerciali del comprensorio che gettano scarti di pesce. E' quello che residenti, commercianti e avventori devono vivere ogni estate, nei picchi di caldo, poi, la situazione diviene nauseabonda.

Quei cassonetti sono destinati solo ed esclusivamente alle utenze domestiche, è un fatto che tutti sanno, sarebbero alcune attività del comprensorio della zona centralissima a gettare scarti di pesce proprio lì, ogni sera. E quando le temperature salgono il cattivo odore si diffonde per le vie che costeggiano la piazza: via San Domenico e Via santo Stefano.

All'inizio dell'estate 'l'olezzo' aveva guastato l'umore delle persone che passeggiavano nell'isola pedonale su corso Umberto, delicato esperimento che potrebbe aprire, in futuro, a un nuovo modo di vivere la città. Formula Ambiente, grazie al team esperto e d'azione, ha ritirato spesso quei cassonetti per ripulirli e sanificarli.

Un solerte lavoro che viene puntualmente vanificato da un errore di schema, artefice di un loop, che a breve, sarà affrontato, come riferisce il vice sindaco Paolo Cilli.

La falla di sistema emerge dal fatto che alcune attività commerciali avrebbero difficoltà nel trovare spazio a bidoni a servizio esclusivo del proprio esercizio, per questo motivo, in assenza, butterebbero gli scarti in quelli per le utenze domestiche.

Ecco il loop: scarti di pesce, sanificazione cassonetti, scarti di pesce, rifiuto di tenere i propri bidoni, scarti di pesce, sanificazione cassonetti... insomma da anni il cane si morde la coda.

Paolo Cilli, intenzionato ad una soluzione, interverrà per bloccare questo circolo. Ecco come: "Intanto, indicherò a Formula ambiente dove spostare i cassonetti di piazza Trisi per scoraggiare questa consuetudine. Saranno posizionati in via Santo Stefano, dietro la scuola". Non solo, il vice sindaco annuncia un'azione in sinergia con i vigili della Polizia Municipale e Formula Ambiente: "andremo a consegnare i cassonetti alle attività che sino ad oggi si sono rifiutate, per svariate ragioni, di accettarli; la polizia scriverà il verbale attestando questa operazione." Quando? "La prossima settimana".

Inoltre, anche Formula Ambiente è pronta con un piano per eliminare, addirittura, quei cassonetti in via Trisi, sostituendoli con altri più piccoli, assegnandoli nei vari isolati, si attendono solo le disposizioni dell'Amministrazione per agire.

In questa prospettiva, gli ultimi giorni d'estate potrebbero essere vissuti in assenza di cattivi odori. Sarebbe una buona conclusione.

Ultima modifica il Lunedì, 10 Agosto 2020 18:55